Il Quotidiano Online
dell'Ateneo Niccolò Cusano di Roma

Iscriviti alla Newsletter

    Network

    4 commenti su “Riforma pensioni 2023, Quota 41 per tutti”

    1. È difficile fare una riforma che vada bene per tutti. Bisogna fare i distinguo. 41 /42 sono giusti come età lavorativa, poi si incomincia a non avere più la mente brillante e le forze vengono meno. Io spero che lascino la Fornero con pensione anticipata ordinaria 41 e 10 mesi, lo spero davvero perché forze per lavorare altri 2/3 e che non siano di più non ne ho. Poi non si capisce perché nel calderone deve andarci di mezzo chi ha cominciato a lavorare a 19 e ha sempre versato i contributi…

    2. Un’economia sana, che si pone come obiettivo lo sviluppo, dovrebbe dotarsi di regole certe, espressione di programmi politici realistici: il contrario di cosa sta accadendo, lasciando le imprese in balia dell’incertezza sul mercato del lavoro. I contributi versati dovrebbero essere a disposizione in base alle esigenze dei singoli e per questo occorre riconoscere, una volta raggiunto un tetto minimo (ad esempio, 1,2 volte l’assegno sociale) il massimo livello sostenibile di flessibilità, accettando il principio contributivo. Oggi si vive alla giornata, sia chi è in attesa di pensione (sperando che figli e nipoti si sistemino) sia le inconsapevoli nuove generazioni. Quello che preoccupa è la non volontà del mondo politico a formulare proposte concrete, tenendosi l’arma delle pensioni da utilizzare a fini elettoralisti.

    3. Lascino perdere i 41 anni di contributi per tutti è dal 2011 che ci prendono per i fondelli e forse il 41 porta male PARLAMENTARI!!!!! strapagati e nominati …. basta tergiversare ….. fate 42 anni di contributi per tutti senza porte e finestre… ma fate, fate e decidete una cosa basata sui contributi = per tutti (lasciando i 41 per i lavori gravosi) per almeno cinque anni ….ma decidete qualche cosa di onesto nel merito. Elettori …guardate in rete chi votò favorevole (nome per nome) alla legge monti/fornero del 2011 giustificabile negli obiettivi infame nei metodi decisi e ricordatevelo nel 2023 quando si voterà nuovamente le politiche.
      Per i parlamentari et affini (sindacalisti inclusi) … vitalizio calcolato con il contributivo e dal 76 di età….chiaccheroni e parassiti

    4. ho 56 anni con 38 di contributi versati da operaio in varie aziende alimentari,spero che prevalga il buon senso e si mettano una mano sulla coscenza,fissando quota 41 x tutti.grazie

    Lascia un commento