Esteri

India, vasto incendio in un centro commerciale: 27 le vittime

Dramma a Nuova Delhi, dove un edificio commerciale multipiano si è incendiato provocando un numero ingente di vittime. Le fiamme si sono immediatamente propagate e il bilancio parla 27 decessi, un numero che però non è considerabile definitivo. Almeno 12 persone hanno riportato ustioni nell’incendio, prontamente ricoverate negli ospedali della capitale, altre 50 sono state evacuate in tempo. Lo riferisce l’agenzia indiana Press Trust of India.

Incendio a New Delhi, due arresti

Il polo commerciale e industriale è sito nella zona est della megalopoli indiana, più precisamente nel quartiere di Mudka. Si tratta di una costruzione non recente di almeno quattro piani, ma al momento non si conoscono le cause che hanno scatenato il rogo. È invece certo che l’edificio non rispettasse i requisiti minimi di sicurezza: niente scale di emergenza esterne, nessuna uscita agevolata dai corridoi del palazzo. La comunità è sotto shock, ed è un fatto inedito nella storia recente del Paese.

Il quotidiano Indian Express riferisce la messa in custodia di due proprietari di un negozio del centro commerciale, non presenti nell’edificio al momento dello scoppio. L’attività, inerente alla videosorveglianza, potrebbe aver avuto un cortocircuito di natura elettrica, anche se al momento è una pura indiscrezione. La Polizia ha interrogato i soggetti in questione e ha successivamente proceduto all’arresto.

Interminabili i lavori dei Vigili del Fuoco, impegnati per diverse ore nei soccorsi nel cuore della notte. Decine di famiglie sono accorse sul posto nel tentativo di ricevere notizie sui propri cari.  Il primo ministro Narendra Modi ha espresso le sue condoglianze alle famiglie, promettendo un risarcimento di 2.480 euro alle famiglie delle vittime e di 620 euro ai feriti nell’incidente.

India sotto la morsa del caldo record

Non sono tempi felici per l’India, che nelle ultime settimane sta fronteggiando insieme al Pakistan un’ondata di caldo record, dovuta all’alta umidità. Le temperature hanno raggiunto ieri i 48,1 gradi centigradi nel distretto di Barmer, nella provincia del Rajasthan, ma anche la capitale è a forte rischio. Dall’inizio dell’anno sono 25 i decessi dovuti a insolazione o colpi di calore.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *