Tecnologia

Electronic Arts valuta l’inserimento della pubblicità nei giochi

Non è stata una settimana facile per Electronic Arts quella appena trascorsa. Dopo aver annunciato l’addio a Fifa dopo trent’anni di collaborazione, l’azienda californiana continua a far parlare di se. Stando alle ultime indiscrezioni Electronic Arts starebbe pensando di inserire la pubblicità all’interno dei propri giochi.

Pubblicità si, ma Electronic Arts precisa

Ovviamente questa “modifica” non riguarderà tutti i giochi, ma solamente quelli free-to-play. Lo stesso CEO, Andrew Wilson, nel corso dell’ultimo report finanziario della compagnia, ha parlato nuovamente dell’argomento. A far prendere sempre più piede l’idea all’inserimento degli spot, valutandone la possibilità e parlandone con il pubblico, sono state le voci che vedevano Microsoft e Sony valutare seriamente l’idea.

La stessa società di Bill Gates parrebbe quella più intenzionata a portare avanti questa missione. Sembrerebbe, infatti, che stia sviluppando un sistema che garantirebbe maggiori entrate agli sviluppatori, senza aumentare (sulla carta) quelli di Microsoft stessa. Ovviamente, però, si tratta solo di indiscrezioni e vedremo cosa decideranno i vari publisher, ma la sensazione è che l’idea sia molto vicina alla sua realizzazione.

Le parole di Andrew Wilson

“Quello che abbiamo visto in generale nei media di intrattenimento e persino nei giochi, in particolare nei giochi per dispositivi mobili in questo momento, [è] che c’è uno spazio per la pubblicità se fatta bene. E c’è una parte della community che, quando viene data la possibilità di scegliere, partecipa a quella che può avvantaggiare l’esperienza di giocoVogliamo assicurarci che quella che diamo agli utenti sia la migliore esperienza di gioco possibile che possiamo offrire. Ecco perché ci vedete testare vari modelli [di ricavi] nel corso del tempo.”

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *