Sport

Atp 1000 Roma, Tsitsipas combatte ed elimina Sinner ai quarti

Dopo Matteo Berrettini anche Jannik Sinner. Sulla strada degli azzurri al Masters 1000 di Roma c’è ancora Stefanos Tsitsipas, che accede in semifinale battendo l’azzurro 7-6, 6-2. Il più si concentra nel primo set, durato 90 minuti, nel quale il greco si fa rimontare dal 3-0 e insieme a Sinner dà vita una partita bellissima, tatticamente e tecnicamente. Una brutta seconda dell’idolo del Foro Italico al tie-break è fatale, perché Tsitsipas ne approfitta per chiudere i giochi.

Molto meno tirato il secondo parziale, chiuso 6-2 dal favorito. I problemi fisici dell’altoatesino ne pregiudicano l’intensità sul Centrale, e di fatto significano eliminazione praticamente scritta. Dopo un contestato break a causa di un malore sugli spalti, Tsitsipas completa l’opera e si regala la semifinale contro Zverev.

Sinner regala i primi tre game, poi è lotta fino al tie-break

Jannik Sinner approccia malissimo la gara sul Centrale, trovando pessimo feeling con la prima di servizio. Tsitsipas non perdona e, nonostante tre doppi falli, si porta subito avanti 0-3. L’azzurro non riesce a far lavorare il greco sul suo rovescio, che prende bene il centro del campo e prende il comando delle operazioni.

L’altoatesino tocca il fondo quando rischia il break che varrebbe lo 0-4, conquista il punto e, di fatto, entra mentalmente nel match. A questo punto la partita assume toni bellissimi per gli spettatori, con i contendenti che provano a lavorare sulla prima di servizio ma riescono comunque a leggere alla grande gli scambi prolungati.

I game centrali, conclusi ai vantaggi, sono i più spettacolari. Entrambi gli atleti tengono il servizio, anche se la sensazione è che Sinner faccia molta più fatica a portare a casa i game in battuta. Il numero 10 del tabellone è in piena confidenza e anche dopo aver sprecato punti facili è bravissimo a resettare e ripartite. Sul 5-5 Tsitsipas rischia il break, poi pesca due ace ai vantaggi che significano tie-break sicuro. Sinner tiene a zero l’avversario e mostra una sicurezza invidiabile anche a inizio tie-break. Il punto decisivo per il greco arriva all’11° scambio, quando Tsitsipas ottiene il break sulla seconda e poi chiude con l’ace sul 7-6 (7-5).

Tsitsipas vola alle semifinali del Masters di Roma dove incontrerà Zverev

Dopo qualche minuto di pausa per ricevere assistenza medica, Sinner si ripresenta in campo e trova risposte confortanti tenendo il servizio. L’entusiasmo dura però pochissimo, perché Tsistsipas mantiene altissima l’intensità e vola sull’1-2. Zoppicante a tratti, l’azzurro non ha più le energie fisiche per controbattere al numero 4 del tabellone, anche quando il greco gli apre uno spiraglio.

Sinner annulla il primo match-point, poi al secondo tentativo il gioco viene interrotto per un malore sugli spalti causato da un colpo di calore. Tsitsipas vorrebbe riprendere il gioco, ma il regolamento indica di aspettare se le condizioni sono serie. Fischiato dal pubblico del Foro Italico, che chiedeva di ribattere l’ultimo punto, alla ripresa del game chiude la pratica 6-2 al primo tentativo. Ora ci sarà il duello con Zverev nelle semifinali.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *