Economia

Inflazione, Re David (Cgil): “Colpa di chi specula”

Inflazione sempre più alle stelle. La colpa maggiore è di chi specula secondo Francesca Re David, componente della segreteria confederale della Cgil, è intervenuta ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta” condotta dal direttore Gianluca Fabi su Radio Cusano Campus.

Inflazione

“Già dal 2021 l’inflazione ha cominciato a salire soprattutto per effetto di manovre speculative, c’è qualcuno che si sta arricchendo molto: le industrie energetiche, quelle farmaceutiche, ma anche quelle alimentari -ha affermato Re David-.Le imprese stanno andando ancora molto bene in senso generale, vengono dati soldi una tantum da alcune di loro. La Germania ha fatto un accordo di 1400 euro fino a ottobre. In Italia queste aziende hanno rifiutato il confronto sindacale, quindi la mia preoccupazione è che pensino: il governo non ci deve dire come spendere quei soldi, neanche il sindacato, decidiamo noi una tantum quando e come darli”.

Crollo demografico

“L’Italia è il Paese in cui c’è stato il crollo demografico più consistente, perché si è puntato sulla precarizzazione del lavoro e sui salari bassi -ha affermato Re david-. Si è affermata l’idea per cui la flessibilità sia un valore. E l’Italia è anche il Paese in cui si prende di meno a livello di welfare collegato a questi elementi. Per fare i figli sei quasi un privilegiato, così come sei un privilegiato se hai un lavoro. Se non hai lavoro, hai reddito molto basso, non hai prospettive per fare figli”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *