Attualità

Elisabetta II torna a viaggiare: Giubileo di Platino in vista

Elisabetta II torna a spostarsi da Windsor, sua fissa dimora da molti mesi a questa parte. La Regina d’Inghilterra si è trasferita nella residenza di campagna di Sandringham, meravigliosa località del Norfolk. Per raggiungere l’Inghilterra orientale, nel suo primo spostamento dopo mesi di riposo nel castello di Windsor, la Regina ha atteso il via libera dei medici, che è puntualmente arrivato.

Elisabetta II punta il Giubileo di Platino

Lo rende noto la corte britannica, diramando una notizia che parla di una sovrana che non raggiunge semplicemente la sua residenza di campagna ma che lancia un chiaro segnale sulle sue condizioni di salute. Elisabetta, 96 anni, rassicura i suoi sudditi sulla sua presenza nell’evento più atteso dell’anno. Tra febbraio e giugno si svolgeranno le celebrazioni del Giubileo di Platino: l’anniversario record dei suoi 70 anni sul trono.

Sua Maestà ha affrontato il viaggio in elicottero dopo la rinuncia del mese scorso, la prima in 32 anni rispetto al suo tradizionale soggiorno di Natale a Sandringham. Alle precarie condizioni di salute, infatti, si è aggiunta la drammatica ondata di Omicron che adesso è in diminuzione nel Regno Unito.

Poche visite e tanti forfait

In questi mesi trascorsi nell’isolamento di Windsor, costellati anche da un ricovero lampo di controllo, la Regina non ha svolto la sua attività come di consueto, limitandosi a qualche visita a domicilio e parecchi forfait, come l’attesissima partecipazione alla conferenza internazionale Onu sul clima svoltasi a novembre a Glasgow, in Scozia, sotto la presidenza britannica.

Per le festività natalizie niente cene di gala, tutto in famiglia con il solo erede al trono Carlo e la consorte Camilla tra i familiari più stretti. Reduce da un 2021 che ha visto la morte del quasi centenario principe Filippo, suo compagno di vita per 73 anni, Elisabetta appare comunque intenzionata ora a far sentire la propria presenza in occasione del Giubileo di Platino, malgrado l’imbarazzo e l’amarezza del recente ripudio da ogni ruolo ufficiale del suo terzogenito Andrea, coinvolto nello scandalo sessuale Epstein negli Usa.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *