Politica

Reddito di cittadinanza, senza green pass niente sussidio

Reddito di cittadinanza senza green pass niente sussidio. Il combinato disposto di due decreti del governo fa sì che i percettori del reddito di cittadinanza non possano più godere del sussidio se non avranno il green pass.

Reddito di cittadinanza senza green pass niente sussidio

Il governo, con il decreto del 7 gennaio, ha stabilito che chi percepisce il reddito di cittadinanza dovrà obbligatoriamente frequentare i centri per l’impiego. Dal 1 febbraio però per entrare negli uffici pubblici, come appunto i centri per l’impiego, bisognerà presentare almeno il Green pass base (che si ottiene anche con il tampone).

Rischio per 100mila persone

Secondo i dati delle vaccinazioni, i percettori del reddito di cittadinanza non vaccinati o non guariti dal covid, sono circa il 10% del totale. Si tratta di una platea di circa 100mila beneficiari. Attualmente infatti percepiscono il sussidio  1,3 milioni di nuclei familiari e 3 milioni di persone, il 30% di questi è ritenuto occupabile e dunque soggetto all’obbligo di frequentare in presenza i centri per l’impiego.

Il Decreto

Dal 1 febbraio per entrare in banca o in un ufficio postale sarà obbligatorio presentare il green pass base. Ma come detto, anche per accedere ai centri per l’impiego bisognerà essere vaccinati o aver quantomeno effettuato un tampone. Ma proprio sull’utilizzo del certificato sono in arrivo novità. Nel nuovo decreto dovrebbero essere previste eccezioni all’obbligo di esibirlo e in particolare per l’accesso ad alcuni servizi e attività commerciali come il supermercato, la farmacia, l’ ospedale o l’ambulatorio del medico di base.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *