Politica

Addio David Sassoli, venerdì i funerali. Mattarella: “Dolore profondo”

Il presidente del Parlamento europeo David Sassoli è morto a seguito di una complicanza dovuta ad una disfunzione del sistema immunitario. Sposato, due figli, Sassoli è stato giornalista e politico. Aveva 65 anni. A diffondere la notizia della sua morte il portavoce Roberto Cuillo, il quale ha reso noto che Sassoli si è spento ad Aviano all’1.15 della notte di ieri. La camera ardente sarà aperta giovedì in Campidoglio. I funerali si svolgeranno venerdì 14 gennaio alle 12 nella chiesa di Santa Maria degli Angeli in piazza della Repubblica, a Roma. Solo ieri, si era diffusa la notizia degli impegni istituzionali annullati per il presidente del Parlamento europeo, il quale lo scorso settembre era stato colpito dal batterio della legionella e da una successiva polmonite.

I messaggi di cordoglio, Sergio Mattarella: “Dolore profondo”

Tanti i messaggi di cordoglio dal mondo politico, agli ex colleghi del mondo giornalistico agli amici più stretti. “La scomparsa inattesa e prematura di David Sassoli mi addolora profondamente”. Così il presidente della Repubblica Sergio Mattarella. “La sua morte – aggiunge il Capo dello Stato – apre un vuoto nelle file di coloro che hanno creduto e costruito un’Europa di pace al servizio dei cittadini e rappresenta un motivo di dolore profondo per il popolo italiano e per il popolo europeo. Il suo impegno limpido, costante, appassionato, ha contribuito a rendere l’assemblea di Strasburgo protagonista del dibattito politico in una fase delicatissima, dando voce alle attese dei cittadini europei”. Sassoli, con gli altri leader europei, “ha saputo accompagnare una svolta decisiva per il futuro dell’Europa: dai diritti civili e sociali, al dialogo con gli altri Paesi, a partire dal Mediterraneo”.

Von Der Leyen: “Sassoli grande europeo”

“David Sassoli è stato un giornalista compassionevole, un presidente eccezionale del Parlamento europeo e, prima di tutto, un caro amico”, scrive su Twitter, in italiano, la presidente della Commissione europea, Ursula Von der Leyen, che si dice “profondamente addolorata per la terribile perdita di un grande europeo e orgoglio italiano”. “Triste e commosso per l’annuncio della morte di David Sassoli. Europeo sincero e appassionato, il suo calore umano, la sua generosità, la sua convivialità e il suo sorriso ci mancano già. Condoglianze sincere alla sua famiglia e alle persone a lui vicine”, ha dichiarato con un tweet il presidente del Consiglio Ue, Charles Michel.

Gentiloni: “Perdiamo un leader di valore”

“La scomparsa di David Sassoli è un grande dolore. Perdiamo un politico di valore ma soprattutto un amico, un uomo che ha dedicato la sua vita al servizio degli altri, prima nel giornalismo e poi nelle istituzioni come presidente del parlamento europeo. Riposa in pace, caro amico”. Lo scrive in italiano su Twitter l’Alto rappresentante per la politica estera Ue, Josep Borrell. Anche il commissario Ue agli Affari economici, Paolo Gentiloni, ricorda con un tweet la sua figura di leader democratico e europeista. “Eri un uomo limpido, generoso, allegro, popolare. Un abbraccio alla famiglia. Riposa in pace”.

Draghi: “Sassoli profondo europeista”

Il Presidente del Consiglio, Mario Draghi, esprime il suo “più sentito cordoglio per la morte del Presidente del Parlamento Europeo, David Sassoli”. “Uomo delle istituzioni, profondo europeista, giornalista appassionato, Sassoli è stato simbolo di equilibrio, umanità, generosità. Queste doti – dice Draghi- gli sono state sempre riconosciute da tutti i colleghi, di ogni collocazione politica e di ogni Paese europeo, a testimonianza della sua straordinaria passione civile, della sua capacità di ascolto, del suo impegno costante al servizio dei cittadini. La sua prematura e improvvisa scomparsa lascia sgomenti. Alla moglie, Alessandra Vittorini, ai figli, Livia e Giulio. Le condoglianze del Governo e mie personali”.

Casellati: “Grave ferita per l’Italia”

Sul fronte politico italiano il Presidente del Senato Elisabetta Casellati scrive di essere “profondamente addolorata per la scomparsa di David Sassoli che rappresenta una grave ferita per l’Italia, per l’Europa e per chi come me ha potuto conoscere e ammirare il suo inconfondibile tratto umano. Giornalista, politico e uomo delle istituzioni combattente ed appassionato, ci ha affidato anche nella lotta contro la malattia la testimonianza di cosa significhi non arrendersi mai.

Fico: “Ne ricorderemo l’impegno e la passione”

“Profondo dolore per la scomparsa del Presidente del Parlamento europeo David Sassoli. Ne ricorderemo l’impegno e la passione, e il sogno di un’Europa sempre più coesa e solidale. Anche a nome di @Montecitorio la più sincera vicinanza ai suoi cari”. Lo scrive su twitter il presidente della Camera, Roberto Fico.

Il ricordo della politica italiana

La leader di Fratelli d’Italia, Giorgia Meloni ricorda il presidente del Parlamento come “una gran brava persona, un avversario leale, un uomo onesto. A nome del partito dei Conservatori e Riformisti europei e di FdI esprimo sincere condoglianze alla sua famiglia e alla sua comunità politica”.

Il segretario del Partito Democratico, Enrico Letta scrive su twitter: “per un amico unico, persona di straordinaria generosità, appassionato europeista. Per un uomo di visione e principi, teorizzati e praticati. Che cercheremo di portare avanti. Sapendo che non saremo all’altezza. #AddioDavid #Sassoli”.

Profondamente costernato anche il vicepresidente del Partito popolare europeo, Antonio Tajani. “Con lui se ne va un Grande Presidente sia sotto il profilo politico che umano. Esprimo con affetto vicinanza alla sua famiglia. Riposa in pace David”.
“Un uomo brillante, altruista, al servizio delle Istituzioni. Amava il suo Paese e credeva fortemente nei valori europei. La morte del presidente David Sassoli ci addolora profondamente. Un grande abbraccio alla sua famiglia”. Lo scrive su Facebook il ministro degli esteri Luigi Di Maio.

Il cordoglio dei presidenti delle Regioni italiane

“Caro David, ho avuto l’onore di essere per cinque anni tuo collega a Bruxelles e di conoscere la tua passione, la tua onestà e il tuo smisurato amore per il sogno europeo”. Con queste parole il presidente della Regione Piemonte Alberto Cirio ricorda la figura del presidente del Parlamento europeo David Sassoli, scomparso nelle scorse ore. “Mi mancherai e ci mancherai”, prosegue Cirio. “Ricorderò sempre le lunghe serate in quel ristorante italiano a Strasburgo dove facevamo tardi parlando del futuro della nostra Europa, del difficile rapporto con gli Stati membri, per poi passare alle immancabili dispute calcistiche: la tua Fiorentina e la mia Juve”.

“Con David Sassoli il mondo delle istituzioni perde un interprete serio ed equilibrato, che ha improntato la sua attività europea al confronto e al dialogo, che sono la stella cometa della democrazia, pur essendo stato eletto da una maggioranza politica”. Così il presidente della Regione Veneto, Luca Zaia, esprime il suo cordoglio per la prematura scomparsa del presidente del Parlamento europeo, avvenuta nella notte.

Dal nord al sud Italia il cordoglio per la sua prematura scomparsa

“Con la scomparsa di David Sassoli l’Abruzzo perde un amico che aveva trovato nella nostra terra la gioia familiare, l’Italia intera perde un uomo che aveva onorato il Paese nelle più alte istituzioni europee. Sentiremo la mancanza del suo tratto gentile e misurato, che ne facevano un amico sincero e un competitore leale. Alla sua famiglia, ai suoi cari, alla sua comunità politica cosi troppo presto privata del suo affetto, vanno le sincere e commosse condoglianze mie personali e della Giunta regionale che rappresento”. Queste le parole di cordoglio del presidente della Regione Abruzzo, Marco Marsilio, alla notizia della scomparsa del presidente del Parlamento europeo.

“La morte di David Sassoli è innanzitutto una notizia tristissima e dolorosa per tutti noi. Una comunità che lo ha amato, seguito e sostenuto in questi anni per la sua passione, capacità e dedizione”. Lo scrive su Facebook il presidente della Regione Lazio, Nicola Zingaretti.

 “Profondo cordoglio e tanta commozione per la scomparsa di David Sassoli. L’Italia perde un riferimento importante, che ha saputo guidare in maniera autorevole il Parlamento europeo in anni incerti e difficili”. Così il presidente della Regione Campania Vincenzo De Luca. “È stato un convinto europeista – prosegue – molto attento al dialogo con le giovani generazioni. Lo ricordiamo anche come un grande professionista dell’informazione, tra i volti più noti del Tg1, sempre libero e autonomo. Le nostre condoglianze alla moglie, ai figli e a tutti i suoi cari”.

Patrick Zaki: “difensore diritti umani”

Anche Patrick Zaki piange la scomparsa del presidente del PE. In un post pubblicato stamattina su Facebook, lo studente egiziano dell’Alma Mater di Bologna lo definisce “un grande giornalista, politico e difensore dei diritti umani”, esprimendo le sue più “sincere condoglianze per la grande perdita” all’indirizzo della famiglia di Sassoli, dei membri del Parlamento Ue e dell’Italia. “Ha seguito il mio caso per due anni con vera passione e interesse- lo ricorda Zaki- non ha mai perso l’occasione per parlare di me e per chiedere l’immediato rilascio non solo mio, ma per tutti i prigionieri di coscienza”.

Leggi anche: David Sassoli è morto Parlamento Europeo e Giornalismo in lutto

Leggi anche: Morto David Sassoli, cosa succede ora in Europa

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *