Esteri

Covid, per il Carnevale di Rio de Janeiro festa dimezzata

Niente trenini, sfilate e balli selvaggi. Per il secondo anno consecutivo Rio de Janeiro deve dire addio al suo canonico carnevale in strada. Manifestazione conosciuta in tutto il mondo, quest’anno non vedrà le vie della città stracolme di persone. E la colpa è del coronavirus. Se si pensa come, nel 2021, la cancellazione del carnevale fosse stata la prima nella storia, la decisione è devastante per la città di Rio: le celebrazioni nel 2020, ultima edizione pre-pandemia, hanno mosso un giro d’affari da 1,227 milioni di euro e creato circa 25.000 posti di lavoro temporanei.

Cancellato quindi il carnevale di Rio de Janeiro?

La manifestazione si sarebbe dovuta tenere dal 25 febbraio al 1° marzo 2022, ma la variante omicron ha deciso di entrare a gamba tesa sull’organizzazione e sul Brasile intero, alle prese con una nuova impennata dei casi a causa della sua contagiosità. Le strade di Rio e la festa selvaggia quindi si dovranno dire addio per il secondo anno consecutivo.

Carnevale, a Rio strade deserte…

A decretare lo stop il sindaco di Rio de Janeiro, Eduardo Paes: “Il carnevale di strada, data la sua natura e il suo aspetto democratico, rende impossibile qualsiasi tipo di controllo”. Secondo alcune stime, nel 2020 sono state ben sette milioni le persone che sono scese in strada per il Carnevale di Rio.

…ma non il Sambodromo

Annullate quindi le celebrazioni in strada, ma non quelle del Sambodromo. Durante il carnevale a Rio si tengono infatti due manifestazioni distinte: la prima, quella delle bande musicali chiamati blocos, è la sfilata per le strade della città, impraticabili in tempo di pandemia. La seconda si svolge all’interno di una struttura, simile ad un viale con platee e palchi: si chiama Sambodromo e può contenere 70.000 persone. È lì che si tiene la celebrazione forse più nota, ovvero la sfilata delle scuole di samba e che in tempo di pandemia era stato riconvertito a centro vaccinale carioca. Il carnevale di Rio quindi vivrà, seppur in condizioni di pandemia e distanziamento sociale.

La situazione covid in Brasile

Lo stato carioca, che conta 213 milioni di abitanti, vede il 67% della popolazione raggiunto dalle due dosi di vaccino, mentre solo il 12% ha avuto la terza. E la conta dei decessi è da brividi: circa 620.000 le morti causate dal coronavirus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *