Tecnologia

Formula 1: per il videogame Max Verstappen campione del mondo

Quella di questo weekend sarà una sfida all’ultima curva per il destino del campionato mondiale di Formula 1. Da una parte Lewis Hamilton con la solita Mercedes da battere, dall’altro Max Verstappen e la sua Red Bull che vuole tornare in cima al mondo. Sul tracciato di Yas Marina ad Abu Dhabi il semaforo verde ufficialmente scatterà solo domenica alle 14:00, ma qualcuno ha già decretato il prossimo campione del mondo in F1.

Per F1 2021 trionfo di Verstappen

F1 2021, il gioco ufficiale del FIA Formula Uno World Championship, prevede che Max Verstappen vincerà l’Etihad Airways Abu Dhabi Grand Prix 2021 per conquistare il campionato mondiale contro il rivale Lewis Hamilton. La gara simulata ha visto anche l’olandese conquistare la pole position e mantenere la testa della gara fino alla bandiera a scacchi. Per la Mercedes la consolazione del titolo costruttori, conquistato per l’ottava volta di fila.

Secondo il videogame ufficiale terza piazza per Sergio Checo Perez con l’altra Red Bull. Si commiata dalla Mercedes Valtteri Bottas conquistando la quarta piazza, seguito da ambedue le Ferrari che così conquista la terza posizione nel mondiale costruttori. L’addio alla Formula 1 di Kimi Raikkonen, che dalla prossima stagione sarà sostituito proprio da Bottas, coincide con l’ultimo piazzamento a punti di Iceman: con la sua monoposto della Alfa Romeo si piazza 10°.

La situazione mondiale in Formula 1

L’ultima gara della stagione di Formula 1 si apre con una incredibile parità in testa alla classifica: sia Lewis Hamilton sia Max Verstappen infatti si trovano con 369.5 punti a testa appaiati davanti a tutti. Bottas, terzo, ha 218 punti mentre l’altra Red Bull di Perez 190. Quinta posizione per la Ferrari di Charles Leclerc.

In chiave costruttori, la classifica dei team vede la Mercedes a 587.5 davanti a tutti. 559.5 per la Red Bull cui segue, con sensibile distacco, la Ferrari (307.5).

Come vengono dati i punteggi?

Dal 2010 in Formula 1 è stato cambiato il sistema con cui si attribuiscono i punti in campionato: al vincitore del Gran Premio vengono dati 25 punti, 18 al secondo classificato, 15 al terzo. Fuori dal podio, dal quarto al decimo piazzamento, vengono dati 12, 10, 8, 6, 4, 2 e 1 punto per il 10°.

Gli scenari in Formula 1

Che succede se Hamilton e Verstappen non concludono il Gran Premio? Il titolo lo vincerebbe il pilota olandese, in virtù del maggior numero di vittorie in questa stagione di Formula 1. E se fossero stati pari anche per numero di vittorie? In questo caso, la F1 premia il pilota con i migliori piazzamenti in seconda posizione e così via.

E se invece uno dei due arriva davanti all’altro? Il pilota che, fra i due, attraversa per primo la bandiera a scacchi sarà il nuovo campione del mondo.

I precedenti

A partire dal 1950, sono 29 le stagioni decise all’ultima gara. Ma non era infatti mai capitato nella storia della Formula 1 che due piloti arrivassero a pari punti all’ultima gara della stagione. Tranne una volta. Era il 1974 e a contendersi il mondiale all’epoca furono Clay Ragazzoni della Ferrari ed Emerson Fittipaldi della McLaren: fu lui a trionfare alla fine, dopo che i due si presentarono all’ultima gara sul circuito americano di Watkins Glenn con 52 punti ciascuno. Nelle 29 stagioni con un GP finale decisivo, 19 volte è stato il leader del mondiale a confermarsi campione, 7 volte il secondo classificato e tre volte, a sorpresa, a vincere il campionato è stato il pilota terzo.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *