Spettacolo

David Bowie al centro di un misterioso progetto cinematografico

Il 10 gennaio del 2022 saranno passati già sei anni dalla morte di David Bowie, icona della musica e della cultura pop.
Secondo quanto appreso da Variety, Brett Morgen sarebbe ora al lavoro di un misterioso progetto cinematografico dedicato proprio al Duca Bianco.

Né un documentario, né un biopic ma “un’esperienza immersiva nella musica di David Bowie”

Morgen è famoso per il suo documentario Cobain: Montage of Heck, ritratto della vita turbolenta del leader dei Nirvana, morto suicida nel 1994.

Tuttavia, chi si aspetta un classico biopic o una semplice ricostruzione documentaristica della vita di Bowie, potrebbe rimanere deluso.
Stando ad alcune fonti vicine alla produzione, Morgen sarebbe al lavoro su questo progetto ancora senza titolo da almeno quattro anni. “Non si tratta né di una biografia né di un documentario – ha dichiarato la fonte a Variety – è piuttosto un’esperienza cinematografica immersiva, sviluppata a partire da migliaia di ore di filmati delle performance di Bowie mai visti prima”. Tra questi, giocherebbero un ruolo centrale alcune riprese molto rare dei concerti del musicista.
Morgen non sarà solo il regista del film, ma si occuperà anche della sceneggiatura e del montaggio e punterebbe a presentare il suo lavoro al prossimo Sundance Film Festival, che si svolgerà proprio pochi giorni dopo il sesto anniversario della morte di Bowie.

Il supporto della famiglia del Duca Bianco

Il misterioso progetto potrà godere inoltre della collaborazione al sonoro e al montaggio del suono del team premio Oscar di Bohemian Rhapsody.
Cosa ancor più importante, la David Bowie Estate e la famiglia del musicista hanno dato il loro sostegno e la massima collaborazione al lavoro di Morgen.
La modella Iman, vedova di Bowie, aveva dichiarato che lei e il resto della famiglia erano fermamente contrari a un biopic sulla sua vita. “Lui non avrebbe mai autorizzato una cosa del genere, quindi anche per noi la risposta a questo tipo di iniziative è sempre stata negativa”, ha spiegato.
Tuttavia, sembra evidente che la famiglia del Duca Bianco sia più favorevole a un documentario che riproponga l’esperienza di un concerto di Bowie, specialmente se a realizzarlo è un regista con il curriculum di Morgen.

Per approfondire temi e curiosità legate al cinema, l’appuntamento è con Buio in Sala, dal lunedì al venerdì, dalle 19 alle 20 su Radio Cusano Campus.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *