Attualità

Aumento casi covid in Europa, scatta l’allarme

Aumento dei casi di positività al covid, ospedalizzazioni e terapie intensive si sono registrate in tutta Europa nei mesi di Ottobre e Novembre dopo un periodo di calo osservato ad Agosto e Settembre. Lo spiega il Centro Europeo per la Prevenzione ed il Controllo delle Malattie nel suo report bisettimanale.

Aumento casi covid, accelerare le vaccinazioni

La causa di questa quarta ondata viene attribuita alla variante Delta che, secondo gli ultimi studi, è il 60% più trasmissibile rispetto alla variante precedente, l’Alpha. A causa soprattutto della scarsa diffusione dei vaccini, specialmente in alcuni Paesi dell’Est, l’emergenza Covid è di nuovo esplosa in tutta Europa. Il problema, spiega ancora l’ECDC, si riscontra però anche in quei Paesi con un alto tasso di popolazione vaccinata.

L’Ente si complimenta con Israele e UK per aver accelerato nella campagna di vaccinazione con la terza dose, specialmente nelle persone più fragili. “La festività di dicembre – si legge nel rapporto – sono associate per tradizione ad attività di carattere sociale che pongono rischi ulteriori per l’intensificazione della trasmissione della variane Delta del covid”.

Ad oggi il 65,4% della popolazione totale ed il 76,5% della popolazione adulta in Europa si è sottoposta ad un ciclo completo di vaccinazione. L’aumento dei casi registrati riguarda soprattutto le fasce più giovani mentre quattro Paesi continuano a fra registrare una percentuale di vaccinati inferiore al 50%. I vaccini, spiega ancora l’ECDC, rendono il virus meno pericoloso e mortale.

Per questi motivi bisognerebbe cominciare sin da subito a strategie per incrementare ulteriormente la copertura vaccinale e continuare con le terze dosi per tutte le fasce d’età. L’ECDC parla anche di vaccino per i bambini come un’arma da prendere in considerazione nella battaglia contro il Covid. Del resto, si legge ancora, la variante Delta colpirà duramente nei mesi di Dicembre e Gennaio se non si prenderanno drastiche contromisure.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *