Cultura

Accadde oggi, 23 novembre 1942: Stalingrado, termina l’Operazione Urano

Accadde oggi, 23 novembre 1942: Stalingrado, termina l’Operazione Urano. Era il nome in codice dato dall’URSS di Stalin alla grande offensiva di accerchiamento sferrata dall’Armata Rossa per intrappolare le forze naziste della Wehrmacht impegnate nella regione di Stalingrado.

Accadde oggi, 23 novembre 1942: Stalingrado, termina l’Operazione Urano

Il doppio accerchiamento, con una gigantesca manovra a tenaglia, ebbe inizio il 19 novembre 1942 e i due attacchi si congiunsero a sud di Kalac quattro giorni dopo. Questa riuscita e rapida offensiva ebbe una funzione decisiva nel complesso delle operazioni militari nella battaglia di Stalingrado, segnando anche una svolta strategica irreversibile a favore dell’Unione Sovietica nella guerra sul fronte orientale e nell’intera Seconda Guerra Mondiale.

La battaglia di Stalingrado

La battaglia di Stalingrado fu caratterizzata dai duri combattimenti svoltisi durante la Seconda Guerra Mondiale e che tra l’estate del 1942 e il 2 febbraio 1943, opposero i soldati dell’Armata Rossa (nella foto) alle forze tedesche, italiane, rumene e ungheresi per il controllo della regione strategica tra il Don e il Volga e dell’importante centro politico ed economico di Stalingrado sul fronte orientale.

Gli eventi bellici in Russia

La battaglia, iniziata con l’avanzata delle truppe dell’Asse fino al Don e al Volga, si concluse dopo una serie di fasi drammatiche e sanguinose, con l’annientamento della 6° Armata tedesca circondata a Stalingrado e con la distruzione di gran parte delle altre forze germaniche e dell’Asse impegnate nell’area strategica meridionale del fronte orientale.

Una battaglia svolta

Questa lunga e gigantesca battaglia, definita da molti storici come la più importante di tutta la Seconda Guerra Mondiale, segnò la prima grande sconfitta politico-militare della Germania nazista e dei suoi alleati sul fronte orientale; nonché l’inizio dell’avanzata sovietica verso ovest che sarebbe terminata due anni dopo con la conquista del palazzo del Reichstag e il suicidio di Hitler nel bunker durante la battaglia di Berlino.

La storia su Radio Cusano Campus e Cusano Italia TV a cura di Fabio Camillacci. “La Storia Oscura”, dal lunedì al venerdì on air sulla radio dell’Università Niccolò Cusano dalle 16 alle 17.30. “A Spasso nel Tempo”, in onda sul canale 264 del digitale terrestre alle 20.30 del venerdi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *