Attualità

Wisconsin, altra strage di Natale: il Suv travolge la folla

Wisconsin, altra strage di Natale: il Suv travolge la folla. Si chiama Darrell E. Brooks Jr. l’uomo fermato col sospetto che sia stato proprio lui a provocare la strage di Waukesha, Wisconsin, dove un Suv ha travolto un corteo natalizio provocando 5 morti e oltre 40 feriti, tra i quali alcuni versano in condizioni critiche.

Darrell, afroamericano di 39 anni, nella vita fa il rapper e si fa chiamare MathBoy Fly. Il Suv incriminato è stato sequestrato dopo la strage nel suo vialetto ed è stato lo stesso Dan Thompson, capo della polizia, a confermare che il mezzo in questione è di proprietà del sospettato.

Al momento va fatta luce sulle prerogative dell’incidente: è un atto terroristico o si tratta dell’ennesima scellerata azione messa in atto da un uomo che, tra le altre cose, avrebbe precedenti per droga, percosse e guida pericolosa? Quello che lascia senza parole è che MathBoy Fly sarebbe nuovamente in circolazione da poco, dopo esser stato rilasciato su cauzione dalle autorità del Wisconsin.

Wisconsin, altra strage di Natale: la dinamica

Più si scava nella vita del rapper e più emergono elementi inquietanti: secondo informazioni non ancora confermate, il sospettato si sarebbe lanciato sulla folla perché in fuga da un precedente crimine. Come detto va fatta chiarezza sulla matrice della strage anche se la tipologia dell’incidente ripercorre eventi drammatici accaduti qualche anno fa.  Non è ancora chiaro se si tratti di un vero e proprio attentato ma è certo che la tecnica utilizzata dalla persona alla guida del Suv è tipica: come successo ad esempio sulla promenade di Nizza nel 2016.

Waukesha è una cittadina di oltre 60 mila abitanti del Wisconsin. La comunità è profondamente scossa dall’accaduto anche perché il bollettino della strage è in continuo aggiornamento e parla di 5 morti accertati, 40 persone ferite tra le quali 12 i bambini.

Il precedente a Nizza nel 2016

Erano le 22.30 circa di una serata tranquilla del 14 luglio del 2016. A Nizza una folla di persone è in strada per assistere alla Promenade des Anglais, la passeggiata sul lungomare al termine della quale si può assistere allo spettacolo pirotecnico allestito per le celebrazioni della festa nazionale francese.

La festa si tramuta in dramma al passaggio di un Renault Midlum di colore bianco, un autocarro in piena regola che si scaglia sulla folla senza il minimo ripensamento. Le persone che finiscono travolte non riescono ad ostacolare la corsa del mezzo che prosegue per circa 2 chilometri, in un incedere a zig zag che ha l’unico scopo di fare più vittime possibili. Il bilancio è quello di una battaglia cruenta: 84 morti, oltre 200 feriti di cui 50 gravissimi.

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *