Cultura

Più libri più liberi: a Roma la Fiera della Piccola e Media Editoria

Più libri più liberi: con 37 incontri, di cui 11 destinati ai più piccoli, torna la Fiera della Piccola e Media Editoria, a Roma, dal 4 all’8 dicembre. Il tema è la libertà. Prende parte alla manifestazione anche la Regione Lazio, con uno spazio dedicato, e con 100 mila euro in Buoni Libro per i più giovani. Saranno cinque giornate di incontri, laboratori, presentazioni letterarie, in collaborazione con biblioteche e musei.

Più libri più libri: a disposizione dei giovani buoni acquisto

Durante i giorni della Fiera saranno messi a disposizione dei più giovani 10.000 voucher, del valore di 10 euro, da spendere in libri tra gli editori presenti. 8.000 saranno dedicati agli studenti delle scuole primarie e secondarie di I e II grado del Lazio e 2.000 saranno a disposizione dei possessori della Lazio Youth Card. Come nelle precedenti edizioni i primi 2.000 che arriveranno in fiera avranno diritto ad entrare con biglietto ridotto.

Gli appuntamenti principali 

Tra gli appuntamenti più importanti in cartellone, sabato 4 dicembre è prevista la presentazione del libro La donna del Caravaggio di Riccardo Bassani, Donzelli Editore, Vita e peripezie di Maddalena Antognetti. Domenica 5 dicembre, in Sala Marte, per l’area Nuove Voci: giovani scrittori del Lazio si presentano a cura Valeria Cecilia, Letteratura sportiva: una nuova generazione di scrittori racconta lo sport. Lunedì 6 dicembre alle 10.00 Lezioni di giornalismo con Angelo Melone, Arena Robinson. Martedì 7 dicembre si farà il punto sull’editoria in Italia e mercoledì 8 dicembre, in Sala Marte, per l’area Idee e linguaggi nuovi del territorio a cura di Valeria Cecilia, Come parlare di libri oggi? Come stimolare la lettura? Una radio, un camper e delle box a sorpresa.

Più libri più liberi e lettori in Italia

Parlare di libri, da qualche tempo, sembra quasi essere diventato un fenomeno di tendenza. Non solo, gli ultimi dati relativi alla situazione dei lettori in Italia sono positivi. In controtendenza rispetto al passato aumentano i lettori e la città italiana dove si legge di più e Milano. Qui, le periferie battono il centro dove gli amanti della lettura sono sia giovani che anziani, e leggono libri sia cartacei che digitali. Sono i dati divulgati dall’Osservatorio dell’AIE per Book City, la manifestazione che si svolge a Milano dal 17 al 21 novembre.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *