Politica

Berlusconi promuove Draghi e M5S: “reddito di cittadinanza aiuta i poveri”

Nei giorni in cui comincia a germogliare il totonomi per la corsa al Quirinale arriva un endorsement di rilievo. Silvio Berlusconi, leader di Forza Italia, in un’intervista rilasciata a “Il Tempo” promuove l’operato di Mario Draghi e la misura cardine del Movimento 5 Stelle, il reddito di cittadinanza. Su M5S l’ex premier afferma che “Giuseppe Conte merita rispetto sul piano personale. Sul reddito di cittadinanza mi sento di dire che gli importi finiti nelle mani di chi non ne aveva diritto sono davvero poca cosa rispetto alle situazioni di povertà che è andato finalmente a contrastare”. Per alcuni, un Berlusconi inedito.

Berlusconi promuove il reddito di cittadinanza e Mario Draghi

Dopo tanti mesi con Mario Draghi a capo dell’esecutivo il giudizio di Berlusconi si sposta su un asse di ottimismo. “Il governo Draghi – afferma il Cavaliere – è un governo di emergenza, che abbiamo proposto noi per primi. Gli abbiamo sempre dato due obbiettivi da realizzare: contrastare la pandemia con una campagna vaccinale capillare e rimettere in moto l’economia usando al meglio le risorse del Pnrr. Sono risorse che non è stato facile ottenere. Io personalmente mi sono speso molto, presso i maggiori leader europei miei amici, a cominciare dalla signora Merkel, per aiutare il governo italiano”.

Berlusconi tra economia e scienza

Dopo aver analizzato a fondo la misura del reddito di cittadinanza Berlusconi si sofferma sulla ripresa economica in generale. “Oggi gli indicatori dell’Italia, sia sul piano della ripresa economica che su quello sanitario, sono persino migliori del resto dell’Europa. I problemi da affrontare rimangono enormi, ma del lavoro svolto fin qui possiamo essere soddisfatti”, aggiunge l’ex premier. “In un momento così delicato, quando dobbiamo difenderci dalla quarta ondata della pandemia ela ripresa è appena iniziata ed è ancora fragile, credo che nessuno pensi di mettere davvero in discussione il governo. Neppure le opposizioni, che stanno svolgendo un ruolo importante e responsabile”.

In questi mesi si parla molto della fiducia verso la scienza, in particolare alla luce delle problematiche legate ai No Vax. Sul tema Berlusconi specifica: “Credo nella scienza, nel metodo scientifico, e più in generale nella straordinaria capacità dell’uomo di trovare soluzioni a problemi che sembrano insolubili. Pochi decenni fa si moriva di malattie che oggi – grazie proprio ai vaccini – sono praticamente debellate. La risposta alla pandemia come all’emergenza dei cambiamenti climatici, che è un’emergenza che nessuno può negare, sta nella ricerca, nella tecnologia, nella capacità dei sistemi produttivi di innovarsi e di adattarsi alle nuove esigenze”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *