Attualità

Caserta, crolla una palazzina: due anziani sotto le macerie

A Caserta questa mattina è crollata una palazzina a seguito di un esplosione.

La zona colpita è quella di Cancello Scalo, una piccola frazione facente parte di San Felice a Cancello. Un comune di 17.335 anime in provincia di Caserta. Tutto sarebbe iniziato con una copiosa fuga di gas e poi, raccontano gli abitanti campani, è stato avvertito un forte boato durante le prime luci dell’alba di Venerdì 19 Novembre, intorno alle 06.45 del mattino. I vicini dichiarano di aver avvertito la stessa sensazione come se nella zona intorno a Caserta ci fosse un forte terremoto in atto. Ai soccorritori hanno raccontato di essere scesi in strada per paura di un terremoto. Sul posto sono intervenuti i carabinieri della compagnia di Maddaloni ed anche una squadra U.S.A.R. (Urban Search And Rescue) specializzata nelle ricerche di persone disperse sotto le macerie. È stato necessario l’intervento di due escavatori giunti da Napoli per creare un varco. In azione almeno 20 vigili del fuoco.

Una fuga di Gas avrebbe causato una forte esplosione e successivamente il crollo di una palazzina a Cancello Scalo, Comune di San Felice a Cancello, in provincia di Caserta. Sotto le macerie si cercano ancora persone che potrebbero ancora essere intrappolate. In particolare, si cercano sotto le macerie, due anziani inquilini della palazzina crollata a seguito dell’esplosione. In casa c’erano solo loro, il secondo piano era disabitato. Gli altri residenti della zona, a via Napoli, raccontano di aver sentito un boato improvviso intorno alle ore 06.45. Per le ricerche ancora in corso, si tratterebbe di un coppia di anziani che non sarebbero riusciti a mettersi in salvo. Secondo le prime ricostruzioni, sembrerebbe che quasi tutti gli inquilini della palazzina crollata siano riusciti a mettersi in salvo. Immediatamente dopo il crollo, sul posto sono arrivati mezzi di primo soccorso ed i vigili del fuoco. L’area è stata messa in sicurezza.

Clicca qui per altri contenuti

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *