Economia

Taglio delle tasse, Fortuna: “Equilibrio tra benefici per famiglie e imprese”

Taglio delle tasse, da venerdì il ministro dell’Economia Daniele Franco avvierà le riunioni con i partiti della maggioranza per trovare una sintesi su come utilizzare gli 8 miliardi previsti in manovra. Su questo tema infatti ci sono opinioni divergenti tra le varie anime del governo. Per Forza Italia ad esempio “la priorità è il superamento definitivo dell’Irap”, come affermato dal coordinatore nazionale del partito azzurro Antonio Tajani. Sulla stessa linea anche Lega e Italia viva. Pd e M5S spingono invece per un sostegno ai redditi medio-bassi. Secondo il ministro del Lavoro Andrea Orlando “il taglio tasse va destinato soprattutto alle retribuzioni dei lavoratori, data la perdita del potere d’acquisto che hanno subìto”.

Taglio delle tasse, il commento del Prof. Fabio Fortuna

“La perdita del potere d’acquisto dei lavoratori è sotto gli occhi di tutti, visto quello che si sta verificando con l’aumento dei prezzi” -ha affermato il Prof. Fabio Fortuna, Magnifico Rettore dell’Università Niccolò Cusano, commentando su Radio Cusano Campus le dichiarazioni del ministro del Lavoro Orlando. “Gli 8 miliardi stanziati sembrano tanti, ma sono pochi per fare interventi forti -ha proseguito Fortuna-. Bisogna cominciare a fare degli interventi che dovranno svilupparsi e a mio giudizio il cuneo fiscale deve essere al primo posto. Questo si collega anche al tema dell’Irpef perché se si diminuiscono alcune aliquote c’è anche un ritorno in termini di minori ritenute sulla busta paga dei lavoratori. Detto questo, sotto il profilo fiscale ci deve essere il massimo equilibrio tra accortezze nei confronti delle famiglie e delle imprese”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *