Attualità

Il Milite Ignoto: Patria e Memoria

“Il Milite Ignoto: Patria e Memoria” è il titolo assegnato al concorso di idee lanciato in occasione del centenario della traslazione del Milite Ignoto all’Altare della Patria. Organizzato dal Ministero dell’Istruzione, in collaborazione con il Ministero della Difesa e la Struttura di missione per la valorizzazione degli anniversari, vi potranno partecipare le studentesse e gli studenti di ogni grado d’istruzione.

“Con questo concorso di idee vogliamo coinvolgere le scuole in un percorso di conoscenza, di memoria, di approfondimento della nostra storia, dell’identità nazionale e della necessità di una convivenza pacifica tra i popoli”, sottolinea il Ministro dell’Istruzione, Patrizio Bianchi.

“Molte vite – prosegue Bianchi – sono state sacrificate durante i conflitti mondiali e, come ha sottolineato anche il Presidente Mattarella, dobbiamo avere coscienza collettiva di questo sacrificio e del suo significato”.

Il concorso ha la finalità di esaltare il talento delle studentesse e degli studenti chiedendo loro di presentare un lavoro che sarà il frutto della rivisitazione creativa e innovativa della storia e della figura del Milite Ignoto.

I progetti potranno essere sviluppati attraverso il disegno, la fotografia, il fumetto, solo per fare alcuni esempi, e dovranno essere accompagnati da un documento che chiarisca le scelte fatte a livello stilistico e comunicativo. Le opere, che dovranno essere inviate entro il prossimo 15 marzo, saranno valutate da una commissione formata da componenti del Ministero dell’Istruzione, del Ministero della Difesa e della Struttura di missione per la valorizzazione degli anniversari nazionali e della dimensione partecipativa delle nuove generazioni della Presidenza del Consiglio dei Ministri.

L’iniziativa risulta essere di grande rilievo anche alla luce delle gaffe comunicative che hanno accompagnato la commemorazione del centenario del Milite Ignoto, soprattutto per ciò che concerne i manifesti che avevano lo scopo di divulgare l’importanza dell’evento.

In una prima occasione sulla cartolina commemorativa pubblicata sui canali ufficiali della Presidenza del Consiglio, è spuntata la cartina della Colombia al posto di quella della Penisola italiana, con un soldato americano della Seconda Guerra mondiale al posto di uno italiano.

Ma c’è un secondo abbaglio che non ha fatto scemare le polemiche. La locandina del ministero della Difesa che avrebbe dovuto ricordare in tutta la Penisola il Milite Ignoto non è mai stato affissa perché troppo simile a quella incriminata di due settimane prima: il soldato rappresentato nella foto questa volta indossa un elmetto francese, non italiano, costringendo gli uffici della Difesa ad una pronta giustificazione.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *