Sport

Calcio d’autunno, qualche bello spunto si comincia a vedere

Calcio: il torneo di Serie A in pillole

Calcio d’autunno, qualche bello spunto si comincia a vedere

Cade la Juventus davanti al suo pubblico: applausi al Sassuolo da corsa Che prende 3 punti d’oro. Roma-rimonta, Lazio, bene con Pedro, per aver ragione della Fiorentina

 

Il campionato italiano regala grandi sorprese sui campi meno accreditati agli sconvolgimenti dei pronostici. Così la giornata, aperta dai tre punti ottenuti dalla Salernitana sul rettangolo di gioco del Venezia, e dal Milan versione francofona nei confronti del Torino.

Il Sassuolo passa sulla sponda bianconera del Po con un gol in contropiede firmato da Maxi Lopez, con il 2-1 finale neroverde che cancella i remoti dubbi sulla volontà degli emiliani.

L’Atalanta trova l’opportuno riscatto vincendo a Genova per 3-1 sulla Sampdoria.

Il derby del Triveneto termina 1-1 allo stadio del Friuli: rallenta l’Udinese, dopo il punto d’oro preso a Bergamo.

La Roma vince al fotofinish al Sant’Elia di Cagliari dove di difficoltà i giallorossi se ne sono capate parecchie, fino al gol di Ybanez, e a quello decisivo, che vale l’intera dote. In realtà il primo tempo si era chiuso a reti bianche. Poi lo spunto di Pavoletti, uno che ha una certa, discreta confidenza, con il gol. Dopo l’1-1 al 71’, altri sette minuti per Lorenzo Pellegrini, talento cresciuto sui campi di Calcio in terra battuta, per siglare il 2-1 romanista e romano.

D’Ambrosio e Di Marco firmano il 2-0 dell’Inter al “Castellani” di Empoli. In mezzo alle due segnature neroazzurre l’espulsione di Ricci a lasciare i toscani padroni di casa in 10 contro 11. Missione compiuta, dall’ottica di Simone Inzaghi.

L’Inter tiene il passo del Milan vittorioso pur di fronte a un Toro che ha fatto vedere del discreto calcio e non il ruolo di comparsa, a San Siro. E, soprattutto, i neroazzurri si riappropriano di quei 2 punti su 3 nei confronti dei giocatori di Allegri, persi sotto lo striscione d’arrivo domenica sera. Con i sostenitori ambrosiani, detto per inciso, ancora arrabbiati, per la modalità del punto dell’1-1.

La Lazio si prende 3 punti in un delicato confronto interno con la Fiorentina. Segna Pedro all’altezza dell’ora di gioco. E la “Viola” non ne ha più, tra latente fantasia e mancata precisione, per rimettere in corsa la propria vettura, all’Olimpico di Roma.

E domani, tocca al Napoli. Per rimettersi a correre, se possibile, di fianco al Milan utilitaristico di questi ultimi tempi.

 

Nella foto presa dalla pagina Facebook della S.C. Napoli Koulibaly,

persona e atleta di grande impegno, tenace, concretezza.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *