Tecnologia

Orbital Reef, un albergo tra le stelle

Jeff Bezos punta ancora sulla conquista dello spazio e lo fa volendo ospitare un massimo di 10 persone in un classico hotel ma tra le stelle.

Il progetto in questione, Orbital Reef, sarà di circa 3000 metri quadri e rappresenterà dal 2030, una vera e propria stazione spaziale privata. La struttura, raggiungerà l’orbita terrestre bassa così da permetter ad agenzie spaziali, imprenditori, turisti, aziende e investitori di muoversi negli spazi interni e ammirare le stelle dalle loro lussuose camere.

Per realizzare questo obiettivo Blue Origin con la partecipazione della società spaziale Sierra Space e dell’industria aeronautica statunitense Boeing, spenderà naturalmente una cifra astronomica, che nel corso della conferenza stampa i dirigenti della compagnia non hanno voluto stimare. Dalle prime indiscrezioni, però, si parla di una cifra per l’intera operazione che si aggira intorno agli 860 milioni di euro. Ora quindi bisognerà attendere circa un decennio per vedere se il turismo spaziale rimarrà per pochi eletti o diventerà un pacchetto in una qualsiasi agenzia di viaggi.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *