Attualità

Sardegna, Lai: “Giornate tristi. Scelte sanitarie sbagliate su La Maddalena”

Sardegna: isola incontaminata di straordinaria bellezza in allerta. I roghi amplificano una situazione già complicata, viste le conseguenze della pandemia. “Si respira aria di tristezza – ha spiegato il sindaco Fabio Lai de La Maddalena, durante alcune anticipazioni – indipendentemente dalle città colpite ci sentiamo partecipi della sconfitta dolosa.” Mentre, Gian Piera Usai, segretaria nazionale dell’ANCIM ha detto: “I roghi frequenti in Sicilia e Sardegna sono un fenomeno ricorrente d’estate. C’è qualche mente poco civica che studia il momento in cui far divampare un fuoco. Un tempo la responsabilità veniva attribuita ai forestali, è importante fare prevenzione, e pronto intervento, per arginare il fenomeno. Quella della Sardegna è natura incontaminata e di pregio.”

Il tema e l’appuntamento televisivo

Sardegna, vacanze e isole covid- free: questi i temi che tratteremo a Mattina con noi, giovedì 29 luglio alle 11 sul canale 264, con Lara Miglietta, life coach; Gian Piera Usai, segretaria nazionale dell’ANCIM e Fabio Lai, sindaco de La Maddalena.

La situazione sanitaria sulla città La Maddalena

La scelta di trascorrere le vacanze in Sardegna e sulla città La Maddalena vede protagonisti molti italiani, che si trovano a fronteggiare le carenze delle isole: il sistema sanitario, i trasporti, il personale medico. “Il territorio vede un aumento esponenziale della popolazione durante il periodo estivo – ha incalzato il sindaco Fabio Lai – e ad oggi mancano i medici sufficienti nei reparti. Il nostro è stato un lento declino, l’ospedale dell’isola è stato un fiore all’occhiello della sanità gallurese, avevamo un congruo numero di professionalità disponibili, ma nel tempo ci stiamo trovando a pagare scelte nazionali e regionali errate. Il sistema ha deciso di centralizzare la gestione delle risorse e i tagli sulla sanità sono inaccettabili.”

Le vacanze ci permettono di chiudere cicli

Vacanze: un italiano su tre ha scelto la propria regione per trascorrere le ferie estive 2021, si tratta di una fase dell’anno che, da un punto di vista emotivo, ci permette di chiudere dei cicli. “La vacanza dev’essere un momento in cui creare una netta separazione dalla nostra quotidianità, e per viverne tutti i benefici è importante chiudere, prima di partire tutti i cicli – ha affermato Lara Miglietta, life coach in alcune anticipazioni – così evitiamo di portare in valigia preoccupazioni, pensieri e possibilmente anche il lavoro. Questo è un presupposto importante per vivere pienamente, e serenamente, la vacanza.”