Spettacolo

Muriki: alla (ri)scoperta dell’Africa e del nostro Mediterraneo

In un momento storico in cui l’Italia si avvicina definitivamente al rock anglosassone grazie al successo dei Maneskin, c’è chi riscopre le nostri origini fatte di Mediterraneo e Africa. Lo fa Muriki col nuovo singolo “Involution” feat. Valentina Bausi che anticipa l’omonimo EP dell’artista brindisino al secolo Attilio Errico Agnello. L’EP, disponibile su tutte le piattaforme digitali e pubblicato da Redgoldgreen in collaborazione con “Programmazione Puglia Sounds Record 2020/21”, lo racconta lo stesso artista con queste parole.

Chi?
Attilio Errico Agnello oppure Muriki, nato a Brindisi nel ‘74

Che cosa?
Scrivo musica e parole e nella vita insegno a scuola come si fa…la mia musica è Afro, Jazz, Mediterranea, le mie parole sono riflessioni del mondo che mi circonda.

Quando?
Suono musica da quando ero un bambino e i primi pezzi li ho scritti un po’ più avanti lasciando di tanto in tanto tracce nei solchi dei dischi.

Dove?
Ho iniziato nella mia terra giù a Brindisi e poi ho aperto un’altra casa a Roma e da lì ovunque in Italia, ovunque sia riuscito a far sentire la mia musica.

Perché?
Perché sono cresciuto insieme alla musica è ho capito, col tempo, che questo mondo si può raccontare anche con i suoni, le parole e le immagini…ed ogni volta che riesco ad esprimermi lasciando una traccia significativa di me, lo faccio attraverso la music.

Guarda qua il videoclip di “Involution” girato da Gianluca Distante: