Attualità

Vaccino, Sternativo (Fials Milano): “Sconcertati da dichiarazioni Gallera”

Mimma Sternativo, Segretario Generale della Fials Milano, è intervenuta ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta”, condotta dal direttore Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus.

Sui ritardi nella vaccinazione in Lombardia. “Siamo rimasti sconcertati dalle dichiarazioni di Gallera che non solo mettono in evidenza l’incompetenza della politica nella gestione della pandemia, ma soprattutto rischiano di rompere il rapporto di fiducia tra medico e cittadino –ha affermato Sternativo-. Il personale non riusciva ad andare in ferie neanche prima, considerando le carenze di organico. Ho la sensazione che si stia cercando di dare la colpa ai professionisti. Manca il personale, l’appalto per assumere 12mila infermieri è stato pubblicato solo 4 giorni fa. Non possiamo pensare di coinvolgere i medici degli ambulatori, che sono stati spostati nei reparti covid. I 3800 che erano già stati assunti sono serviti ad integrare l’organico dei reparti e siccome siamo all’inizio di una probabile terza ondata, per i vaccini non abbiamo un organico. Da una parte si dice che entro fine mese avremo vaccinato tutto il personale e tutti i pazienti delle rsa, dall’altra parte però si dice che entro fine mese avremo tutto il personale. C’è così tanta confusione che nessuno sa più dove sia la verità, la sensazione è che ci siano degli intoppi a monte, magari nell’ordine o nell’arrivo dei vaccini. Non vengono date informazioni chiare ai cittadini, ma nemmeno ai professionisti. Anche quando si dice che l’operatore sanitario non vuole vaccinarsi, ammettiamo che sia vero, chiediamoci come mai, forse non stiamo facendo un’adeguata campagna di informazione su questo vaccino. La vera campagna per incitare alla vaccinazione la stanno facendo proprio gli operatori sanitari, con le loro foto sui social mentre si vaccinano”.