Spettacolo

Nusia: “Ero a cena col maestro dell’horror Simonetti quando… “

Un tempo cinema e musica camminavano insieme. E a grandi passi. Ora è tempo di ricordare quel passato glorioso e lo si fa con l’uscita del singolo “TRINITY” che celebra mezzo secolo dall’uscita nella colonna sonora del film culto “LO CHIAMAVANO TRINITÀ”. Il brano è interpretato da Nusia con Frankie e lancia l’album “FEELING HIGH” (New Team Music/Believe) negli store dall’8 dicembre. Nusia. nata a Colonia da una famiglia siciliana, così racconta quest’emozione.,
Mezzo secolo dall’uscita di Lo chiamavano Trinità: cosa ha significato per te questo film?
L’ho vissuto dai racconti del Maestro ed è affascinante pensare che è stato il film che ha fatto esplodere Bud &Terence.

Che emozione hai provato a re-interpretare Trinity?
Appena ho ascoltato il fischio nell’intro ho avuto una pioggia di emozioni , sapendo di essere la prima donna a cantarlo sulla base originale.

Come nasce la collaborazione con Frankie? E invece quella con il Maestro Micalizzi?
Il maestro aveva pensato a un duetto per questo anniversario e così ho conosciuto il mitico Frankie. Il Maestro del Western l’ho conosciuto una sera al ristorante dal Folle. Me lo ha presentato il maestro dell’Horror Claudio Simonetti (anche mio vicino di casa).

Qual è il filo conduttore del disco Feeling High?
Come dice il titolo ci sono molti brani con un anima soul che sollevano il cuore.

Come vedi il futuro della musica dal vivo in Italia?
Quale futuro? Per le cover band benissimo per chi propone inediti come noi, non troppo bene.