Attualità

Glenda Cinquegrana e Francesco Gibbi, Il business dell’arte è online

Art business online: venerdì 20 novembre su Cusano Italia TV (264 dtt) l’episodio di Unicum: storie da collezione. Con la gallerista Glenda Cinquegrana e Francesco Gibbi, collezionista ideatore di Lot- Art The Art Investment Platform,  si è parlato di fruizione e acquisto online di opere d’arte.

Le piattaforme più accreditate

L’attività espositiva di Glenda Cinquegrana, non si avvale solo del suo spazio sito nella zona di Porta Venezia a Milano perché anche lei ormai da tempo ha capito l’importanza di trasferire i suoi progetti nella vetrina che offre l’Internet. Oltre che nel sito web della galleria (https://www.glendacinquegrana.com/), le opere si possono vedere su un canale che da anche la possibilità di comprare direttamente le opere dalla sua galleria (https://www.artsy.net/glenda-cinquegrana). Così l’utente  può entrare in una Online Viewing Room ed essere aggiornato in tempo reale sugli ultimi progetti come quello attualmente in corso: la mostra Emblema, Francolino, Scodrio, un confronto tra artisti di generazione diverse ma accumunati dal loro legame con il territorio e l’idea di sostenibilità. Glenda Cinquegrana ha scritto un articolo su Forbes che offre una panoramica sulle piattaforme più accreditate (https://forbes.it/2018/07/02/comprare-opere-arte-online/). Tra queste, c’è l’italiana Lot-Art (https://www.lot-art.com), nata da una idea di Francesco Gibbi nel 2016.

Lot-Art, l’idea di un collezionista

La mente che ha pensato a questa piattaforma, non poteva non essere quella di un collezionista che per nulla al mondo si farebbe sfuggire informazioni sul luogo, data e valore corrente di un oggetto d’arte. Francesco Gibbi ha voluto soddisfare in primis il suo bisogno e poi quello degli utenti che ora si avvalgono di questo potente mezzo di accesso a una media giornaliera di 400.000 oggetti d’arte. Gli utenti, inoltre, sono in grado di monitorare l’intero ciclo di vita di un lotto venduto all’asta, avendo accesso non solo alle aste future e ai risultati delle vendite passate, ma anche alla lista dei lotti invenduti.

L’approccio finanziario

La particolarità di Lot-Art è il suo approccio finanziario al collezionismo perché Francesco Gibbi ha la certezza che «l’arte sia un’ ottima forma di diversificazione in quanto meno sensibile ai principali fattori macroeconomici che interessano i mercati finanziari». Una idea di successo perché ad oggi Lot-Art conta una audience globale e conferma che l’online offre una strategia vincente per fare ottimi affari nel mercato dell’arte.

 

Rivedi l’intervista integrale https://www.youtube.com/watch?v=hKMuoJo2o0Y