Senza Categoria

L’ex gieffino Elia Fongaro si racconta. La laurea all’Unicusano, il Gf vip, Striscia la notizia

Elia Fongaro, primo velino di Striscia la notizia ed ex concorrente del Gf vip, è intervenuto nella trasmissione “Cosa succede in città” condotta da Emanuela Valente su Radio Cusano Campus. 

La laurea all’Università Niccolò Cusano

A vent’anni, dopo le superiori, dalla provincia di Vicenza  mi sono trasferito a Milano per studiare, mi ero iscritto a Scienze Politiche. Tra gli impegni nella moda e in tv non riuscivo a laurearmi. Così mi sono iscritto all’Università Niccolò Cusano e a inizio del 2021 credo di poter discutere la tesi. Ho sostenuto pochi giorni fa l’ultimo esame e ora sto ultimando la tesi. Complice il lockdown della primavera scorsa e le restrizioni delle ultime settimane sono riuscito a dare gli esami che mi mancavano. Per me è una grande soddisfazione, anche per mia mamma che è contentissima”.

Sull’esperienza a Striscia la notizia come primo velino uomo

“Avevo 22 anni, ho ricevuto una segnalazione sul casting che si stava tenendo. Sono andato a Cologno Monzese a Mediaset e fra tantissime persone hanno scelto proprio me, nonostante io non sapessi ballare. La nostra coreografa ha perso ogni tipo di speranza di insegnare a ballare a me e a Pierpaolo, l’altro velino”.

L’amicizia con Pierpaolo Petrelli

“Con Pierpaolo abbiamo avuto un rapporto un po’ altalenante, ma siamo amici, lui è una persona stupenda. Lo sto seguendo al Gf vip, ne sta combinando delle belle. A me fa sorridere, perché conoscendolo nella vita reale riconosco tutti i tipi di atteggiamenti che ha. Quando punta una donna è così anche nella vita reale, mi viene da sorridere. E’ una persona squisita e genuina. Gli ho detto: devi uscire perché hai fatto più danni di me”.

 Sulla sua esperienza al Gf vip 3

“Non mi hanno permesso di vivermela in maniera pienamente serena. Non è stata proprio un’esperienza in discesa”.

Elia è single

“Sono single da due anni, dalla relazione con Jane Alexander. E’ per questo che sono riuscito a finire l’Università, le donne mi hanno spesso distratto dall’obiettivo”.