Attualità

Incendi in Sicilia: è attiva una raccolta fondi per i boschi distrutti dalle fiamme.

La Sicilia non sembra avere tregua. Ancora fiamme infatti su Monte Grifone: dopo il disastroso incendio che ha ridotto in cenere il bosco della Moarda di Altofonte, sopra Palermo, ieri sera un altro vasto rogo ha devastato una zona limitrofa alla città.
A bruciare monte Grifone, con fiamme alte e visibili della città sembra siano stati i soliti vandali e sembra si tratti quindi di incendio doloso proprio come accaduto qualche giorno fa nella splendida Riserva dello Zingaro. Grande rabbia e sgomento da parte della popolazione siciliana e non solo che però non si è data per vinta ed ha ideato una bellissima iniziativa di raccolta fondi per ripiantare tutti quegli alberi andati bruciati negli incendi che stanno divampando e non sembrano dar tregua alla meravigliosa natura che caratterizza la Sicilia. E così, a seguito di questi episodi orrendi le Associazioni Le Vie Francigene di Sicilia, la Via dei Frati, l’Itinerarium Rosaliae e l’Antica Trasversale Sicula si sono unite per salvare il nostro patrimonio ambientale e in particolare per una raccolta fondi per le zone della Sicilia colpite nei giorni scorsi dai devastanti incendi. Davide Comunale, referente de Le vie Francigene di Sicilia è intervenuto ai nostri microfoni.

LE VIE FRANCIGENE DI SICILIA
“La nostra associazione si occupa del nostro territorio sotto il punto di vista storico e archeologico con una serie di studiosi e appassionati in generale della Sicilia. La rete delle Vie Francigene di Sicilia è composta da 4 itinerari storici su cui s’innestano natura, tradizione e quella cultura dell’accoglienza tipica di questa regione.
Trazzere, pubbliche e regie, usate per la transumanza e vie di comunicazione che attraversano l’Isola sin dal mondo arcaico, consentendo il passaggio di eserciti, mercanti, cavalieri e pellegrini. Un insieme di circa 900 km che passa dai paesaggi montani alle valli coltivate a grano dell’interno, fino alle coste calde del Mediterraneo in direzione del porto di Messina, porta d’Oriente e imbarco verso la Roma dei Martiri e la Santa Gerusalemme.”

RACCOLTA FONDI
“Noi insieme agli altri ragazzi delle associazioni di cammino volevamo lasciare un segno e dare una mano anche all’amministrazione comunale attraverso questo piccolo gesto di donazione che può avvenire dalle nostre pagine social e dai nostri siti internet: la raccolta è mirata all’acquisto di uno o più alberi che poi verranno piantati quando il terreno sarà “guarito” dalle ferite degli incendi di questi giorni!”