Spettacolo

Il giro del mondo in 80 giorni, torna a fumetti un grande classico

tunuèUna nuova attesa edizione della collana «Tipitondi» dedicata ai lettori junior. Torna disponibile in libreria e fumetteria Il giro del mondo in 80 giorni in una veste cartonata ed elegante. Si trasforma in un affascinante adattamento a fumetti di Aude Soleilhac e Loïc Dauvillier la storia del ricco Phileas Fogg e della scommessa da cui inizia il famoso giro del mondo in 80 giorni, la grande avventura di un incredibile viaggio dal classico senza tempo di Jules Verne, uno dei romanzi più apprezzati di un autore capace di inventare un immaginario fantastico ancora oggi fondamentale per le nuove generazioni.

IL LIBRO

Nel lontano 2 ottobre 1872 la rocambolesca avventura del gentlemen londinese Phileas Fogg inizia con una scommessa bizzarra: riuscire a compiere il giro del mondo in 80 giorni. Tra atmosfere romantiche ed esotiche, nell’epoca della rivoluzione industriale e del mito del progresso scientifico, si svolge così il viaggio contro il tempo del temerario miliardario, sicuro di conquistare la posta in gioco di ventimila sterline. Il lungo viaggio, in compagnia del domestico Passepartout e della bella Auda, sarà carico di sorprese, equivoci, parentesi romantiche e colpi di scena.

GLI AUTORI

Loïc Dauvillier (Cambrai, 1971) è uno sceneggiatore francese. Scrittore, editor (edizioni Charrette) e scenografo, inizia a fare fumetti nel 2004 con i primi tre volumi della serie per bambini La Petite famille (Tournon Carabas). Da allora, esplora tutte le possibilità offerte dal linguaggio del fumetto, tra storie intimiste e adattamenti letterari come l’Oliver Twist di Dickens (Delcourt, 2010) tradotto in Italia da Tunué.

Aude Soleilhac vive e lavora ad Angouleme, in Francia. Tra i suoi lavori Le tour du monde en 80 jours con Loïc Dauvillier (Delcourt, 2010) e Guerre des Boutons (Delcourt, 2011).