Attualità

Il giallo di Caronia: presentato un esposto sulle ricerche e sul mancato aiuto a Viviana e Gioele

di Fabio Camillacci/ Ci sono nuovi sviluppi sulla morte di Viviana Parisi e del piccolo Gioele. I legali della famiglia Mondello, Pietro Venuti e Claudio Mondello, annunciano: “Abbiamo presentato alla procura di Patti una querela contro ignoti per presunte omissioni sulla morte di Viviana Parisi, 43 anni, e del figlio Gioele, 4 anni e su eventuali ritardi nella loro ricerche. Vogliamo comprendere perché sono stati persi tanti giorni nelle ricerche e se ci sono stati ritardi. In particolare chiediamo chiarimenti dal momento in cui Viviana ha avuto l’incidente stradale il 3 agosto fino a quando, cinque giorni dopo, è stato trovato il suo corpo e poi i resti probabili del figlio, il 19 agosto”.

La precisazione dei due penalisti. Gli avvocati aggiungono: “Vogliamo che si indaghi per capire se da parte di chi ha assistito all’incidente ci sono state omissioni. Magari qualcuno poteva aiutare Viviana e non l’ha fatto, e anche se dopo qualcuno l’ha avvistata tra le campagne di Caronia e non è intervenuto per darle aiuto. Poi vogliamo comprendere perché sono stati persi tanti giorni nelle ricerche e se ci sono stati ritardi. E nel caso, da cosa sono dipesi e da chi”.

Le parole del pm. Intanto, in una nota il procuratore di Patti, Angelo Cavallo, rende noto: “Il corpo senza vita di Viviana Parisi si trovava sotto il traliccio già il 4 agosto, cioè il giorno dopo la sua scomparsa. Dall’esame dei fotogrammi, dopo una prima elaborazione ed ingrandimento emerge che il corpo della donna era visibile in quella data verosimilmente nell’identica posizione in cui qualche giorno dopo veniva ritrovato”. A breve sono previsti nuovi clamorosi sviluppi sul giallo di Caronia.