Sport

Sport, turismo e cultura: Unicusano e Comitato regionale Lazio e Umbria della Federazione Italiana Golf in campo insieme

A pochi giorni dalla firma dell’accordo tra l’Università Niccolò Cusano e il ‘Comitato Regionale Lazio e Umbria della Federazione Italiana Golf’ per l’avvio di una collaborazione in attività di formazione, ricerca e divulgazione, prende il via la Summer School “Cultura ed esperienza dei sistemi turistico-sportivi”.

Location dell’evento, previsto dal 13 al 18 luglio 2020, il prestigioso Golf Club Fiuggi.

L’obiettivo è quello di formare professionisti preparati a rispondere alle esigenze dei territori e in particolare per quel segmento di mercato legato allo sport. Nel cosiddetto turismo sportivo non rientra solo il turista che pratica sport attivamente durante le sue vacanze, ma anche tutto il pubblico che si reca ad assistere ad eventi sportivi di richiamo nazionale ed internazionale.

Da questa consapevolezza nasce l’esigenza di trovare dei professionisti dei sistemi turistici di formazione specialistica in grado di operare sia nell’ambito delle attività sportive, sia nell’organizzazione dei grandi eventi che nella pianificazione di iniziative rivolte al pubblico del settore turistico.

Tra i temi presentati nel corso della Summer School il diritto del turismo e dello Sport; il ruolo delle Federazioni nel sistema sportivo italiano; la domanda di Wellness e Benessere e la risposta in Italia e in Europa; i sistemi di qualità e innovazione nel Wellness; le competenze per interagire con il turista/paziente; l’evoluzione della comunicazione e il ruolo dei social nella formazione di un immagine del territorio.

La Summer School “Cultura ed esperienza dei sistemi turistico-sportivi” rappresenta il primo frutto dell’accordo sottoscritto recentemente dall’Università Niccolò Cusano e il Comitato Regionale Lazio e Umbria della Federazione Italiana Golf, protocollo che, per i prossimi 3 anni, sosterrà il rapporto tra sport, turismo e cultura. L’ateneo e gli organi federali hanno infatti condiviso il comune interesse a sviluppare forme di collaborazione reciproca in attività di formazione, ricerca e divulgazione.

“Grazie a questo importante rapporto di collaborazione si aggiunge un ulteriore tassello che apporta più qualità al nostro Ateneo. In qualità di referente del rapporto di cooperazione sarà interessante avviare e coordinare ricerche con più partner internazionali a supporto della relazione inscindibile tra sport, turismo e cultura.” ha dichiarato il Prof. Marco Valeri, docente di Organizzazione Aziendale ed esperto di tourism and hospitality management, responsabile dell’accordo di cooperazione.