Web

#laculturaincasa, gli appuntamenti culturali istituzionali fruibili online

#laculturaincasa è il programma che permette di visitare on line i Musei  Civici, e rientra nella campagna #iorestoacasa. Sono tantissimi gli appuntamenti, gli approfondimenti e i video che le istituzioni culturali di Roma Capitale mettono a disposizione online per tutti, in questo periodo. 

Le dichiarazioni dell’amministratore Tagliacozzo

“Eravamo già pronti, adesso ci siamo soltanto attivati e abbiamo avviato la fruizione del nostro enorme patrimonio museale. Parliamo di 21 musei, i più importanti della nostra città. Basta cliccare su www.museiincomuneroma.it ed entrando è possibile guardare le opere che i nostri musei accolgono – ha spiegato Remo Tagliacozzo –. In contemporanea dal sito della Sovrintendenza di Roma è possibile guardare due mostre chiuse e sono “Canova” e “C’era una volta Sergio Leone”. Sono due mostre che ci hanno dato grandissime soddisfazioni, abbiamo avuto una quantità importante di visitatori. Insieme a questa offerta, ne abbiamo un’altra: quindici nostri musei sono ospitati dalla piattaforma Google Art Project. Si possono vedere ottocento immagini, e c’è il collegamento social con cui è possibile taggare e condividere foto.”

La scienza creativa

Abbiamo progettato qualche mese fa la nuova vision dell’Hub della scienza creativa, quindi la nuova fruizione della scienza da remoto. Nel progetto si può mettere manualità, speranza, si partecipa ad un contest, si fanno esercizi e a fine giornata c’è una classifica che viene attribuita ai partecipanti. Soltanto ieri ne avevamo cento di partecipanti.
Poi c’è anche Casa del Cinema – si è congedato Tagliacozzo –, chi va sul sito può entrare nella parte social e fruire di cortometraggi, filmati. Nelle crisi si sviluppano le creatività, stiamo sviluppando idee innovative con grande entusiasmo, teniamo al ruolo di custodi della bellezza e della civiltà.”

Il canale social @culturaroma darà aggiornamenti quotidiani con gli hashtag #iorestoacasa e #laculturaincasa, è semplice e l’opportunità è accessibile a tutti.

Ascolta qui l’intervista integrale