Attualità

Come la mobilità sostenibile sta rivoluzionando il mondo

Tutti sappiamo che uno dei problemi più grandi ed imminenti è l’inquinamento atmosferico. Pochi sanno che circa il 75% dell’inquinamento globale è causato dalle automobili, più in generale dal settore dei trasporti. Come si può quindi risolvere questa problematica senza però “mandare in crisi” il settore dei trasporti? Una delle soluzioni più plausibili e concrete al momento è attuare un piano basato sulla mobilità sostenibile. Ma cosa si intende per mobilità sostenibile?

La mobilità sostenibile

Per mobilità sostenibile si intende un sistema di trasporti volto a ridurre al minimo l’impatto ambientale, favorendo al massimo l’efficienza degli stessi spostamenti. Come si può fare? Ad oggi la graduale elettrificazione delle automobili sembra essere il sistema più efficace per ridurre le emissioni di Co2. Questo progressivo cambiamento deve però essere sostenuto da ognuno di noi; in primis informandoci riguardo alle nuove opportunità sostenibili offerte dalle nostre città. Alcune di queste possono essere il Car Sharing (Enjoy,Car2go,Share and Go) affiancato all’utilizzo di biciclette e trasporti pubblici per spostamenti relativamente brevi, senza poi dimenticare il “potere” di una sana camminata.

Mobilità sostenibile: come si stanno muovendo le case automobilistiche?

Molte di queste hanno già investito diverse decine di milioni di euro nello sviluppo e nella ricerca di veicoli full-elettric. Una delle prime case automobilistiche ad esplorare questo campo è stata Tesla nel 2004, la quale ad oggi può contare su un fatturato di 24 miliardi di dollari, anticipando diverse concorrenti che negli anni a seguire l’hanno presa da esempio. Attualmente le case automobilistiche più attive in questo campo sono Toyota,Volkswagen, Hyundai,General Motors,Ford,Nissan,oltre a Tesla.

Quali sono però i risvolti negativi?

A differenza dei veicoli con motore termico che non necessitano di lunghi tempi per rifornirsi, l’elettrico ha bisogno di tempi di ricarica nettamente più lunghi e d’infrastrutture apposite. La ricerca si orienta principalmente nel trovare batterie più efficienti che permettano di avere tempi di ricarica più brevi e di avere un’autonomia più performante. I prezzi di queste vetture, a causa dei costi delle batterie, sono molto alti anche se in molti paesi europei sono presenti agevolazioni fiscali per chi sceglie questo tipo di automobile.

Come prestazioni…?

L’auto elettrica permette di avere una migliore accelerazione rispetto alle auto tradizionali a parità di prezzo.

Cosa ne pensano i “cittadini del futuro”?

Oggigiorno i giovani sono soliti prendere posizioni a riguardo tramite manifestazioni come il “Friday for Future”. Queste manifestazioni dimostrano che i giovani hanno a cuore l’ecosostenibilità e credono che sia necessario adottare azioni green per salvare il pianeta; quindi sono fautori della mobilità sostenibile.

Articolo a cura di Tommaso Alloggia, Gabriele Barbonetti, Emanuele Ciardullo e Matteo Santucci – studenti del Liceo Talete che hanno partecipato al PCTO presso Radio Cusano Campus.