Attualità

Un sasso per un sorriso: l’idea di Heidi Aelling per diffondere positività

Un sasso per un sorriso è una di quelle iniziative mirate a diffondere positività, a strappare un sorriso alle persone durante una giornata magari un po’ buia e soprattutto in questi tempi duri in cui le cronache sono pregne di brutte notizie. L’idea, che si sta diffondendo sempre più sui social, arriva dalla mente di una casalinga di origini svizzere residente da alcuni anni nelle Marche, a Recanati: consiste nel dipingere dei sassi con i motivi che si preferiscono e nasconderli nelle strade della propria città. Quando il sasso colorato verrà trovato si pubblicherà la foto sul gruppo Facebook “un sasso per un sorriso” e in tal modo si contribuirà a strappare un sorriso a chi lo trova e non solo!

Heidi Aelling è intervenuta nella trasmissione Un Giorno Da Ascoltare su Radio Cusano condotta da Misa Urbano e Arianna Caramanti per spiegare in cosa consiste nel dettaglio la sua splendida iniziativa.

Un sasso per un sorriso

“L’idea non mi è venuta spontaneamente ma l’ho ripresa da un’iniziativa già molto conosciuta e diffusa in Svezia e in America. Un giorno mi sono imbattuta in un gruppo social di questo tipo e l’idea mi è piaciuta moltissimo: decisi così di creare un gruppo per conto mio ma all’inizio i membri erano molto pochi, ora invece, grazie alla diffusione dei social, i sassi si possono trovare da Nord a Sud perché siamo già in tantissimi! Le cose da fare sono molto semplici: si va in giro a cercare dei sassi, si scelgono quelli che più ci piacciono e poi si colorano con coloranti assolutamente non nocivi perché poi verranno lasciati in giro per le strade, nascosti tra le siepi, a contatto quindi con l’ambiente ed è per questo importante utilizzare colori che non facciamo male al territorio. Chi trova uno di questi sassi colorati dovrà poi postare la foto sul gruppo Facebook in modo tale da creare una catena mirata a far felici le persone che riescono a scovare questo “tesoro”. I più felici per questa iniziativa sono i bambini, infatti ho già organizzato per loro una caccia al tesoro a Giulianova che è andata benissimo e che spero di poter replicare quanto prima possibile!”