Politica

Romeo (Lega): “Cancellare Salvini? Titolo di Repubblica vergognoso”

Massimiliano Romeo, senatore della Lega, è intervenuto ai microfoni della trasmissione “L’Italia s’è desta”, condotta dal direttore Gianluca Fabi, Matteo Torrioli e Daniel Moretti su Radio Cusano Campus, emittente dell’Università Niccolò Cusano.

Riguardo il titolo di Repubblica ‘Cancellare Salvini’

“Non basta la spiegazione giornalistica, anche perché nel titolo non c’è un virgolettato quindi è un’interpretazione data da Repubblica all’intervista di Delrio –ha affermato Romeo-. Un conto è cancellare una legge, altra cosa è fare un titolo che vuole invece cancellare un avversario politico. E’ il messaggio molto sbagliato, che arriva da parte di chi difende Conte, la sinistra, perché loro sono contro l’odio, a favore di chi usa un linguaggio consono. Poi alla fine si vede qual è la vera natura della sinistra, l’odio nasce proprio lì, la sinistra ce l’ha nel dna, tutti coloro che non la pensano come loro sono odiati, odiavano Berlusconi ieri, odiano Salvini oggi, odieranno un altro domani. La politica ormai non è più quella di tanti anni fa, è diventata una tifoseria da tutte le parti, questo è vero, però quelli che dicevano che c’è l’odio, che danno dei fascisti, che mandano in piazza le Sardine, poi sono i primi che danno il cattivo esempio. Tutto si ripercuote nelle azioni governative, perché anziché contrastare Salvini da un punto di vista politico, lo vogliono cancellare con l’uso politico della magistratura, come fecero con Berlusconi. Questo è il vero obiettivo della sinistra italiana. Stanno alzando i toni perché stanno cominciando a capire che in Emilia Romagna possono perdere. Sono talmente terrorizzati che hanno paura di parlare di qualsiasi argomento prima delle elezioni dell’Emilia Romagna. Noi i sondaggi non li guardiamo, il sondaggio sono le piazze che si riempiono per sentire i comizi di Salvini”.

Sardine

“Le sardine hanno sicuramente cercato di convogliare una parte di elettorato deluso, quello anti-sistema, nel centrosinistra. Potevano crearci qualche difficoltà. Però secondo noi è durato poco questo artifizio perché nel giro di poco tempo la gente ha capito che le sardine sono un’emanazione del PD.