Attualità

Martina Riccio fondatrice di “Noi non stiamo zitti!”, la community contro il cyberbullismo e il body shaming

Dopo gli scontri sui social avvenuti con l’nfluencer Francesco Chiofalo, conosciuto ai più come “Lenticchio”, ex concorrente di Temptation Island, Martina Riccio, una trentenne di Roma fonda una community per denunciare proprio atti di bullismo in rete e body shaming, ovvero insultare una persona per le sue caratteristiche fisiche. La community, “Noi non stiamo zitti!” ha il compito di raccogliere le testimonianze delle vittime della rete trovando un appoggio da parte degli altri utenti e della stessa Martina che da sempre si batte contro questa forma di violenza.

Noi non stiamo zitti

Ho deciso di creare questa community dopo gli scontri con Francesco Chiofalo di cui hanno parlato anche Le Iene. E’ una piattaforma creata senza scopo di lucro con il solo fine di aiutare tutte quelle persone che almeno una volta nella vita sono state prese di mira e insultate sui social network in maniera pesante, prendendo magari di mira soprattutto il loro aspetto fisico. Le persone possono denunciare in forma anonima o meno quello che hanno subìto; lo scopo è quello di rendere noto tutto ciò che ancora è poco conosciuto e che la vittima stenta a riconoscere, come il body shaming o il ravange porn ma a cui stiamo assistendo sempre più spesso in questi ultimi tempi: lo scopo principale è informare e insegnare a riconoscere la pericolosità di un determinato caso, soprattutto alle nuove generazioni che si avvicinano ai social! Occorre ricordare che non tutti hanno una famiglia che dia appoggio all’ipotetica vittima e molto spesso questi argomenti vengono presi sotto gamba dalla famiglia stessa non venendo creduti o comunque si da poco peso al fatto; per tale ragione la mia vuole essere una community in cui tutti ma veramente tutti coloro che siano state vittime di violenza verbale sui social e non solo, possano trovare un porto sicuro per parlarne!

Gli scontri con Francesco Chiofalo

Qualche tempo fa ho creato un profilo su Instagram, Poraccitudine Influencer, per gioco e per prendere in giro la vita effimera di tutte queste persone che lavorano sui social prendendo anche molti soldi! Recentemente, come faccio spesso, mi è capitato di giudicare un fatto di gossip che era su tutti i giornali inerente alla storia d’amore tra Francesco Chiofalo e Antonella Fiordelisi: lui non l’ha presa benissimo ed ha iniziato a inveire nei miei confronti non soffermandosi su ciò che avevo scritto ma insultandomi pesantemente e dicendo cose come “sparati”, “brutta cicciona”, “hai il doppio mento, mettiti a dieta!”, ha iniziato a colpire il mio aspetto fisico, sul personale! Dopo il servizio de Le Iene sembrava tutto risolto da parte sua, mi aveva chiesto scusa ma in realtà continua a fare dichiarazioni contro di me, a fare stories dicendo che lui è la vera vittima di tutto questo caos che si è creato, continua insomma ad andare contro di me dicendo che sono anni che lo disturbo! Ho capito che non c’è niente da fare, non si può trovare un dialogo con persone di questo genere!