Salute e benessere

Chi deve prendersi cura dell’animale domestico in caso di divorzio o separazione?

In caso di separazione o divorzio di una coppia che ha degli animali domestici, questi animali a chi vanno? A prescindere da chi sia l’intestatario effettivo di un cane, un gatto, un coniglio… Il valore affettivo va oltre e spesso decidere a chi spetti l’animale in questione è una scelta che può rivelarsi molto dolorosa da affrontare. Abbiamo parlato di questo spinoso argomento con la Dott.ssa Serenella Salomoni a Un Giorno Da Ascoltare all’interno della rubrica tutta al femminile “Quello Che le Donne non dicono”.

Animali condivisi

“Quando ci si lascia si può arrivare anche a litigare aspramente per decidere le sorti dell’animale domestico che fino a poco prima era stato di tutti e due e magari aveva condiviso anche molto tempo con i figli che nel frattempo si sono molto affezionati e legati. Ci sono stati casi in cui gli animali domestici sono stati anche rapiti dall’altra parte della coppia con il disappunto ovviamente dell’altra persona: questo non si può chiaramente fare perché è una decisione che va presa prima tra le due persone e poi eventualmente attraverso vie legali che stabiliranno a chi debba effettivamente andare l’animale, a chi ha più tempo per accudirlo e anche più possibilità economiche visto che le eventuali spese veterinarie costano molto.

Un animale diventa parte integrante della famiglia, al giorno d’oggi è considerato molto importante e va tenuto con la giusta cura, senza cadere però nella facile trappola di paragonare un animale a un bambino perché va ricordato che sono pur sempre animali ed hanno le loro abitudini, le loro regole; avere un animale in casa significa dipendere psicologicamente da lui e di conseguenza se si condivide in coppia, anche la coppia dipenderà in tutto e per tutto dall’eventuale animale che necessità di molte responsabilità!

In sostanza un animale può aggregare così come può dividere una coppia, sia per la decisione su chi ne prenderà cura in caso di divisione o di divorzio ma anche nel corso della vita di coppia quando ci si rende conto che magari si sta dando troppa importanza all’animale e si sta trascurando il rapporto: occorre pensare bene a tutti i pro e i contro ma soprattutto ai contro che comporta avere un animale in casa il quale sicuramente arricchisce la nostra vita rendendola piena di amore e di affetto ma che comunque è un essere vivente e come tale va curato e soprattutto rispettato!