Attualità

Amore (G. Giuliani): “Aumentano le coppie dove lui è più giovane di lei”

Amore: la differenza d’età nei rapporti di coppia è un fenomeno sempre esistito. Se in passato riguardava soprattutto gli uomini, sovente più adulti delle donne, la contemporaneità ha portato ad un aumento delle coppie con donne più grandi.

Le cause

“Sono cambiati i ruoli. Nonostante tutto, ancora oggi, nella stragrande maggioranza delle coppie è l’uomo ad essere più grande: guadagna di più, è più dominante, più forte – ha sottolineato Giuliana Giuliani a Tutto in Famiglia, su Radio Cusano Campus – mentre le coppie dove la donna è più grande d’età aumentano, ma in percentuale sono in quantità ridotta.  Ci sono varie cause per cui le donne fanno scelte simili: sono coraggiose, cominciano relazioni stabili più tardi rispetto alla media, spesso sono separate non alla prima relazione, sono persone di istruzione elevata e sono più sicure di sé.”

I cambiamenti

Amore: quali altri cambiamenti sociologici favoriscono l’aumento di coppie dove è la donna a dare sicurezza? “L’aumento della flessibilità e della presenza nella sfera pubblica. Fino a qualche decennio fa donne d’età adulta non se ne trovavano, ora ce ne sono di più ed è più facile che si creino occasioni d’incontro – ha aggiunto la dottoranda in Sociologia – la donna, tuttavia, incontra molta resistenza, deve sfidare molte norme sociali. Per esempio per loro non è facile incontrare e frequentare ragazzi più giovani, senza dare scandalo.”

Come evolvono questo genere di rapporti?

“Ci sono più divorzi tra le coppie dove c’è differenza d’età, ma in entrambi i casi, sia quando è più grande l’uomo che la donna. Le ragioni per cui ci si separa sono lo scontro con una realtà immatura, il cambiamento a cui ognuno di noi va incontro, continuamente – ha spiegato Giuliani – mi sono sempre occupata di relazioni di genere: dal caso di Macron, a quello di Trump, il fenomeno mi incuriosiva e mi sono chiesta se la persistenza dell’uomo più grande fosse dovuta al riprodursi di norme di genere. Mi aspettavo un esplosione di toy boy che non ho trovato nei fatti, almeno tra le relazioni stabili.”

Toy boy: lo stereotipo errato

“Col termine toy boy si parla un uomo giocattolo, ma in realtà è la donna che appare come quella che strumentalizza il giocattolo per se stessa – si è congedata la dottoranda Giuliana Giuliani – vale lo stesso per il termine gold digger dove l’accezione nei confronti delle donne è ugualmente negativa.”

 

Ascolta qui l’intervista integrale