Lavoro e Formazione

Mobility Manager: chi è e come si diventa?

Mobility Manager: è il responsabile della mobilità aziendale. Una professione emergente, introdotta in Italia con il D.M. 27 marzo 1998, che ha il compito di redigere il PSCL, ovvero il Piano degli Spostamenti Casa Lavoro dei dipendenti di un’azienda al fine di ridurre l’uso del mezzo di trasporto privato e limitare la congestione del traffico. Il piano va redatto e trasmesso entro il 31 dicembre di ogni anno, così da realizzare un vero e proprio bilancio delle misure sostenibili da adottare.

Il Mobility Manager Aziendale è una figura prevista “ex lege”: cioè la legge prevede che gli Enti con più di 300 dipendenti e le imprese con complessivamente più di 800 addetti ubicati in alcuni Comuni identificati dalle Regioni come a “rischio di inquinamento atmosferico” sono tenuti ad adottare il PSCL e ad identificare il responsabile della mobilità. Scopriamo di più su questo professionista.

Mobility Manager

Quali sono i compiti di un Mobility Manager? Il compito principale è realizzare il PSCL; nel dettaglio:

  • effettuare una analisi di quanto previsto dalla normativa;
  • eseguire un’analisi della domanda di mobilità presso l’organizzazione attraverso indagini e questionari;
  • eseguire un’analisi dell’offerta di trasporto (trasporto pubblico, sharing mobility, disponibilità di parcheggi, ecc.)
  • analizzare il contesto territoriale e socio-economico;
  • identificare strategie da adottare ed azioni sostenibili da attuare;
  • monitorare il sistema messo in atto;
  • relazionarsi con gli stakeholder;
  • promuovere azioni di divulgazione e formazione aziendale.

Per questo, un Mobility Manager dovrebbe possedere competenze che spaziano dall’analisi ambientale alla statistica, dalla comunicazione al marketing, dalla logistica ai trasporti.

Mobility Manager: qualche numero

850 Mobility Manager presenti in Italia, secondo quanto recensito da Il Sole 24 ore nel 2016. Un settore in crescita, quindi non saturo, e ancora con un grande potenziale. Per diventare Mobility Manager è utile conseguire un Master in Mobility Management.

Master in Mobility Management

Il Master della Unicusano si propone di illustrare l’evoluzione, le novità e gli strumenti inerenti la mobilità sostenibile urbana secondo la prospettiva delle imprese, degli enti pubblici e del sistema economico-sociale del territorio. In particolare verranno affrontate tematiche inerenti la normativa di riferimento, gli strumenti attuali e le best practices per la gestione della mobilità presso le organizzazioni complesse pubbliche e private.
Articolato in video lezioni (fruibili 24h tramite piattaforma), dispense scaricabili, eventuali seminari, il master è di I livello e vi si può accedere dopo il conseguimento della laurea triennale. Il costo è di 1300 euro suddividibili in 2 rate, mentre per i dipendenti pubblici è previsto uno sconto (costo da sostenere per costoro: 900 euro).

Per maggiori informazioni e per essere contattato da un consulente, compila il modulo web con i tuoi dati.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *