Attualità

Roma. Dal 3 maggio arriva ‘Le Visionarie’ per raccontare il ruolo delle donne nell’arte

Parte a Roma il festival ‘Le Visionarie’, un tre giorni di rassegne, workshops e pannelli dedicati alla donna. E soprattutto, dedicati al ruolo della donna nella letteratura, nel cinema e nell’arte. Molte le personalità del mondo artistico-letterario che prenderanno parte all’iniziativa.

Un’iniziativa che vuole raccontare lo sguardo femminile sull’arte

‘Visionarie’ è un progetto di Giuliana Aliberti, avvocato esperta in diritto d’autore. Ed è proprio per questo che l’iniziativa vuole indagare lo sguardo femminile nel mondo dell’arte e l’influenza del”il genere” rispetto alla narrazione. Giovani donne a confronto in un proficuo scambio intergenerazionale che coinvolge in particolare, il pubblico delle Scuole, delle Accademie e delle Università di Cinema. L’evento vuole essere, inoltre, lo spunto per una riflessione sulla rivoluzione del #Metoo alla presenza di alcune protagoniste del movimento che hanno rotto il silenzio nel mondo dello spettacolo, della politica, dei media e in più in generale del lavoro. Gli eventi si svolgeranno a Roma, dal 3 al 5 maggio, a Palazzo Merulana.

Un’attenzione particolare sarà data alle attrici e autrici protagoniste dell’audiovisivo italiano a confronto nel panel “Un mondo di cattive ragazze”. Durante questo panel verrà mostrata una clip dal doc “Sbagliate” di Elisabetta Pandimiglio. Si tratta di una riflessione sulla scelta femminile del non essere madri. “Visionarie” prevede anche un premio, alla millenial visionaria, per la “visione, il coraggio, la passione”.  Gli appuntamenti di “Visionarie” termineranno domenica 5 maggio tra le 12.00 e le 13.30 con un incontro dal forte impatto intergenerazionale.

                                                                                                                                                          Fonte DIRE

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.