Lavoro e Formazione

Master Pensiero Creativo: il primo e unico in Italia è della Unicusano

Albert Einstein docet: “La logica ti porterà da A a B, l’immaginazione ti porterà dappertutto”. È, dunque, il pensiero creativo la chiave di svolta per il nostro futuro.

Secondo uno studio del World Economic Forum, il 65% dei bambini che oggi sono alla scuola elementare, da grande farà un lavoro che attualmente non esiste. Nuove competenze, nuove specializzazioni. E, cogliendo questa intuizione, l’Università Niccolò Cusano ha dato vita al primo Master universitario in Italia sul pensiero creativo. Obiettivo? Essere la voce fuori dal coro dei pensatori conformisti!

Master Pensiero Creativo

È un master universitario di I livello a cui si accede dopo aver conseguito la laurea triennale. Sviluppare il pensiero creativo è una priorità in questo periodo storico. Il percorso di studi, versatile e interdisciplinare, mira a formare studenti non omologati, come ha sostenuto la prof.ssa Maria Paola Pagnini, docente di Geopolitica e responsabile della didattica dell’Unicusano.

«crediamo che sia importante aprire gli orizzonti dei ragazzi, mostrando loro diversi punti di vista sul mondo, attivando competenze trasversali che stanno alla base della consapevolezza di essere cittadini di un mondo complesso. E queste competenze si possono innestare su molti tipi di studi accademici, valgono per gli umanisti e per gli scienziati. La loro utilità è trasversale»

I docenti del Master Pensiero Creativo, proposto dalla Unicusano, sono docenti di grande rilievo nel panorama accademico e non:
Guido Bosticco (docente di scrittura creativa all’Università di Pavia, giornalista, imprenditore culturale);
Andrea Bocconi (scrittore, psicoterapeuta, schermidore);
Gianni Mimmo (compositore, musicista, produttore);
Claudio Visentin (docente di Cultural History of Tourism all’Università della Svizzera italiana, fondatore della Scuola del Viaggio, maestro di scacchi);
Matteo Rini (fisico, editore e scrittore per l’American Physical Society, manager musicale e culturale);
Giovanni B. Magnoli Bocchi (consulente politico, dirigente pubblico, esperto di comunicazione);
Andrea Panigada (ricercatore hi-tech; imprenditore, vespista);
Pietro Pontremoli (psicanalista, formatore aziendale, biker).

Pensiero Creativo: quali competenze sviluppare?

Il master online dell’Università Cusano stimola l’apprendimento e lo sviluppo di ben 10 competenze:

  • pensare
  • scrivere
  • parlare
  • creare
  • interpretare
  • viaggiare
  • ragionare scientificamente
  • essere empatici
  • avere visione
  • cambiare

Attitudini fondamentali alla base di questo percorso di studi che coniuga teoria e pratica, esperienza sul campo dei docenti e riflessioni di vita personali, trasversalità delle materie e stupore. Il master Pensiero Creativo apre le porte a qualsiasi attività lavorativa per l’utilità del suo metodo.

Non apprenderai il come svolgere un’attività connessa ad un determinato lavoro. Imparerai a valorizzare opportunità, a connettere elementi separati, ad essere originale nelle soluzioni, ad attuare la “non razionalità”, ad aprirti al mondo creativo. Nel lavoro, come nella vita, puoi essere “esecutore” o “pensatore”… da che parte scegli di stare?

Per maggiori info sul master pensierio creativo, compila il form con i tuoi dati e sarai ricontattato da un consulente.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *