Attualità

Decreto Terremoto, Pirozzi: cratere troppo ampio, non si capisce la gravità

Il decreto terremoto è diventato legge. La Camera ha approvato, in via definitiva, il disegno di legge di conversione del decreto contenente “Ulteriori misure urgenti a favore delle popolazioni dei territori delle Regioni Abruzzo, Lazio, Marche ed Umbria”. Il testo entrerà in vigore il giorno successivo alla pubblicazione in Gazzetta ufficiale.

Tra le misure contenute nel decreto terremoto vi sono la proroga alla fine dell’anno dello stato di emergenza, oltre a quella relativa al pagamento dei mutui, allo stop al pagamento di bollette, contributi previdenziali e assistenziali, infine premi assicurativi.

LE PAROLE DI SERGIO PIROZZI

“Riguardo al decreto terremoto di cui tanto si discute, al netto delle polemiche politiche, voglio sottolineare che nessuno e dico NESSUNO ha voluto considerare che il vero problema e’ quello che evidenziai a Gentiloni prima e a Conte poi quando venne in visita ad Amatrice: il Cratere e’ troppo ampio. La buona politica dovrebbe avere il coraggio di differenziare: ci sono Comuni che hanno avuto una distruzione quasi totale (circa 40) e altri (95) che se pur colpiti non si trovano nelle stesse situazioni socio – economiche. Evidentemente non si capisce la gravita’ pratica di questa cosa. Se vogliono un consulto sono a disposizione. Gratuitamente. Intanto oggi alle 18, nella mia consueta diretta Facebook settimanale, diro’ cosa ne penso nel dettaglio di questo decreto. Vi aspetto”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.