Attualità

Sorellanza (S. Vitale): “Il patriarcato ci vuole invidiose e ci ha divise”

Sorellanza: dove abbiamo dimenticato il desiderio di gioire, confidarci, affidarci, ad altre donne? Abbiamo dimenticato di essere sorelle tra noi, o ci hanno allontanate e abbiamo obbedito? Ne abbiamo parlato a #genitorisidiventa con Simona Vitale, woman coach, studiosa.

Ci vogliono rivali, gelose, invidiose

“Il potere della sorellanza lo abbiamo dimenticato – ha spiegato l’esperta – ci hanno separato. Noi donne siamo tenute distanti, le une dalle altre da una cultura che ci vuole rivali, gelose, invidiose. Tutto questo non appartiene alla nostra natura, che è quella di stare insieme e darci forza. Le donne diventano più stanche quando sono sole, in questa fase si diventa maschili, povere a tutti i livelli.”

Divisi siamo più controllabili

Sorellanza: quanto cambierebbe la vita delle donne se ci fosse più solidarietà tra noi! “Ci hanno divise tanto tempo fa – ha aggiunto Simona Vitale – con l’avvento del patriarcato. La cultura classica ha separato le donne.” Dividi et impera, una vecchia locuzione latina spiega perfettamente il concetto espresso. “Un popolo diviso è un molto più facilmente controllabile – ha detto la Vitale – per giunta, le donne non sono gestibili e hanno un rapporto speciale con la natura.”

Come scegliere le sorelle?

“In base alla capacità di non giudicare gli altri, di essere accoglienti, vere, e aver accettato i doni del femminile – ha consigliato la woman coach napoletana – una donna che ha accettato i dogmi del patriarcato ha tutti i dictat del maschile: non può piangere, non può esprimere le proprie emozioni.”

Cosa significa essere femminili?

“Significa essere ben radicate – ha fatto sapere Simona Vitale – la femminilità non è avere un buon rossetto, o un buon tacco, ma avere i piedi ben piantati a terra. La femminilità appartiene alle persone concrete.”

Sirene: il progetto

La Vitale ha pensato al progetto Sirene per divulgare la cultura della sorellanza. “Sirene è una membership con più di cento donne di tutta italia – ha concluso durante l’intervista – mira al progresso femminile e sociale, nel nostro Paese. Vogliamo restituire dignità al femminile con video, corsi dal vivo, tutto materiale che può essere divulgato. Sirene diventerà un’associazione culturale.”

Ascolta qui l’intervista integrale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *