Sport

Giuseppe Di Capua il terzo di un armo meraviglioso

Giuseppe Di Capua il terzo di un armo meraviglioso

Con Carmine e Giuseppe Abbagnale ha scritto

un clamoroso e duraturo ciclo di vittorie

 

Giuseppe Di Capua detto Peppiniello è il timoniere più conosciuto del Canottaggio italiano nel mondo. Nato a Salerno il 15 marzo del 1958 è diventato celebre nel pluridecorato “2 con” rappresentato, in voga, dai fratelli Carmine e Giuseppe Abbagnale.

Peppino trascorre tutta la vita a Castellammare di Stabia anche se per le gare avrebbe girato l’Italia in lungo e in largo, il Vecchio Continente, e tutto il globo terrestre. Comincia nel 1972 a soli 14 anni, la pratica del Canottaggio, e una prima volta la lascia 24 anni dopo, nel 1996.

Ma Giuseppe Di Capua sarebbe tornato in acqua per cimentarsi nel “4 con”, giungendo addirittura 4° nell’ultima edizione dei Campionati del Mondo praticata.

Il raccolto più importante della carriera di Peppino Di Capua è stato fatto con i fratelli Abbagnale ma già nel 1982 Giuseppe è Campione del Mondo con l’8 pesi leggeri. Sarebbe stato il primo allora di un percorso davvero strepitoso.

Infatti coi fratelloni il timoniere Di Capua costruisce e ottiene, in sede olimpica i due ori ottenuti a Los Angeles nel 1984 e Seul nel 1988. Poi sarebbe arrivata la medaglia d’argento a Barcellona, 4 anni dopo.

Torniamo ai titoli mondiali. L’armo più famoso nella storia del Canottaggio d’Italia è campione iridato nel 1981, nel 1982, nell’85 e nell’87, con un 2° posto nel 1986 e nel ’93, e un 3° nel 1983.

Al primato sarebbero tornati dal 1989 al 1991 per tre edizioni di fila. In totale 10 volte sul podio in 13 edizioni, delle quali 7 volte in cima al mondo.

Il ritorno nel 2013 porta alla medaglia d’argento mondiale Giuseppe Di Capua nel 4 con composto da Paola Protopapa, Lucilla Aglioti, Tommaso Schettino e Omar Airolo. Sarebbe stato questo, l’ultimo acuto di un Peppiniello a quel punto cinquantacinquenne.

E questi successi li abbiamo menzionati, mettendo da parte, per un momento, l’attimo giusto di qualche colpo di voga, i tanti titoli italiani vinti.

Il 15 gennaio del 1993 va ricordato che Giuseppe Di Capua viene insignito quale Cavaliere d’Ordine al merito della Repubblica Italiana.

Nel maggio del 2015 è inserito nella Passeggiata delle Celebrità dello Sport italiano, riservata agli ex atleti capaci di distinguersi in ambito internazionale.

Le imprese dei fratelli Abbagnale e Peppino Di Capua sono scolpite nella memoria di tanti appassionati, anche distanti, dall’acqua, dall’impegnato mondo del Canottaggio. Come dimenticare, la passione raccontata sui teleschermi RAI dalla voce di Gianpiero Galeazzi?

Lascia un commento