Salute e benessere

Stile di vita, insieme di scelte che migliorano la qualità del tempo libero

Stile di vita sano, che cos’è? E’ l’insieme di scelte autonome necessarie a mantenere una buona ‘Qualità della Vita’, e in grado di prevenire e curare la maggior parte delle malattie croniche. Lo sapevate già? E allora come mai continuate ad evitare gli sport, e mangiare quello che capita, dove capita, e a proferire negatività in quantità? La Società Italiana di Educazione Terapeutica promuove il 21 ottobre la prima giornata dello #stiledivita. La #giornatadellostiledivita incita genitori, e non solo, a rivedere la qualità del tempo libero. 

Ne abbiamo parlato con Enrico Prosperi, specialista in Psicologia Medica, il quale ha sottolineato anzitutto l’importanza di “avere delle relazioni interpersonali buone, positive. Essere allegri anche nella nostra giornata più buia è d’aiuto. Essere più consapevoli di quello che stiamo facendo. Essere presenti. Le amicizie ci possono costruire. Il coraggio di attuare dei cambiamenti attraverso delle scelte autonome richiede impegno.” Oggi le malattie croniche rappresentano il 70% dei decessi, fa sapere la Società Italiana di Educazione Terapeutica in un comunicato stampa. “Nei bambini l’obesità è una delle malattie più gravi e frequenti, negli adulti le malattie croniche più frequenti sono le cardiopatie, i tumori, il diabete e l’obesità. Lo stile di vita previene e cura certe malattie. L’educazione terapeutica responsabilizza il singolo cittadino affetto da una malattia cronica. Siamo alla prima edizione della #giornatadellostiledivita – aggiunge Prosperi – abbiamo deciso di organizzarla con uno staff che sta facendo un percorso per il miglioramento dello stile di vita. Oltre ad una tavola rotonda attraverso la quale cercheremo di rispondere alle persone su come fare per migliorare, ci saranno dimostrazioni riguardanti attività motorie, e hobbistiche. Così da trovare sport che possono appassionare. La qualità del tempo è più importante della quantità del tempo. Questo sano egoismo è un volersi bene.”

Ascolta qui l’intervista integrale

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *