Attualità

Adult baby, chi sono? Parla la sessuologa

Il fenomeno degli adult baby spiegato dalla sessuologa. La dottoressa Rosa Maria Spina è intervenuta questa mattina su Radio Cusano Campus, raggiunta al telefono da Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio, conduttori di ECG.

Ecco cosa ha detto la sessuologa sugli adult baby: “E’ un fenomeno vero e reale, anche se in Italia non ancora particolarmente diffuso. Gli adult baby nel nostro Paese sono pochi, ma in crescita. Non è ancora chiaro come e dove nasce questo fenomeno, che è ancora in corso di studio. Sono state fatte diverse ipotesi, pare che il fenomeno derivi da un’esigenza delle persone o di ritornare ad un mondo che loro considerano puro, come quello dell’infanzia, oppure dal rifiuto di crescere. E’ un gioco di ruoli, viene recitato un ruolo in cui ci si immedesima a tutti gli effetti”.

ADULT BABY, CHI SONO? ASCOLTA L’ANALISI DELLA SESSUOLOGA ROSA MARIA SPINA

Non c’è uno stretto legame tra gli adult baby e il sesso: “Questo è un comportamento parafilico a tutti gli effetti,in realtà la parte centrale di questo comportamento è la regressione al mondo infantile e in questo tipo di comportamento quello che è l’aspetto sessuale ed erotico tendenzialmente non c’è, perché nel mondo dell’infanzia il bambino non ha ancora consapevolezza di cosa sia la propria sessualità o di cosa sia il sesso. Nel momento in cui si verificano comportamenti erotici o sessualizzati rappresentano un’eccezione oppure rientrano in un’altra categoria, che è quella del feticismo del pannolone, un fenomeno che può essere associato al fenomeno degli adult baby”.

Sul feticismo del pannolone: “Nel fenomeno degli adult baby c’è la simulazione di questo comportamento, la regressione al mondo infantile, si utilizzano biberon, body, tutine, calzini e giochi tipici della prima infanzia. Compreso l’uso del pannolone, che è tipico dei bambini. Sul pannolone c’è un fenomeno separato. Un fenomeno in cui l’adulto mantiene un suo linguaggio da adulto ma indossa il pannolone, anche al lavoro o quando è casa. Il pannolone assume il significato di un feticcio e in questo caso assume un significato sessuale o erotizzato come accade con i veri e propri feticci. Come esiste il feticista delle scarpe, esiste il feticista del pannolone. La cosa è un po’ diversa rispetto al fenomeno degli adult baby perché il piacere è dato non solo dal fatto di indossare il pannolone in sé, ma anche dal fatto che si crei una sorta di strofinamento con questo tipo di oggetto, che a volte può portare a un vero e proprio orgasmo”.

Secondo la sessuologa gli adult baby non sono dei malati: “Essendo un comportamento parafilico a tutti gli effetti, alla fine si integra con quella che è la quotidianità di una persona. Non va ad inficiare il comportamento sano che quella persona ha nella propria vita. Di fondo non dovrebbe destare preoccupazione avere a che fare con un adult baby, anche se è ovvio che la cosa possa destabilizzare. Se vi capita di scoprire che un vostro parente o un vostro amico sono adult baby, la cosa migliore è fare i vaghi. Non è poi una cosa così preoccupante”.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *