Attualità

Raffaele Sollecito risponde a Selvaggia Lucarelli

Una delle polemiche del giorno è quella tra Selvaggia Lucarelli e Raffaele Sollecito. La giornalista del Fatto Quotidiano ha scritto un articolo su Raffaele Sollecito puntando l’indice contro la sua abitudine di frequentare dei gruppi su Facebook dalla dubbia morale. Ecco la risposta di Sollecito, contattato da Radio Cusano Campus. 

Raffaele Sollecito contrattacca”Selvaggia Lucarelli dice che sono leader di gruppi segreti su Facebook dove ci sono uomini che si scambiano pareri su come ammazzare le ex e farne sparire il corpo? Le cose non stanno così, quelli che lei ha citato sono solo dei gruppi goliardici che fanno ironia su fatti e avvenimenti di vita quotidiana semplicemente per sdrammatizzare un po’ avvenimenti vari, personali e non. Non c’è niente di serio in quei gruppi, sono tutte cose piuttosto comiche, sono gruppi chiusi, si tratta di chiacchierate tra amici dove ci si raccontano stupidaggini di ogni genere. Le cose non sono assolutamente come le descrive Selvaggia Lucarelli”.
Sul post in cui un utente gli chiede come si cancellano le tracce di un delitto Raffaele Sollecito risponde così: “Ho risposto che ci si caga sopra, ma era un modo di dire, perché se veramente ci caghi sopra lasci più tracce. La mia era una risposta stupida a una domanda stupida, è semplicemente quello il gioco di questi gruppi”.
Ancora Raffaele Sollecito sull’articolo di Selvaggia Lucarelli: “Io non so che cosa abbia da fare durante le giornate la signora Lucarelli. Di certo i gruppi facebook con cui rido e scherzo sono solo un piccolo svago, non sono il mio posto nel mondo, sono solamente il mio piccolo svago in giornate di duro lavoro. Selvaggia Lucarelli non mi conosce, non conosce il caso, non conosce niente, mi chiedo come mai spenda il tempo della sua giornata a spilucchiare quello che faccio io durante le mie giornate. Sinceramente non lo capisco.  Io scherzo su me, non scherzo sugli altri. Meredith nei commenti che ho fatto non la cito nemmeno e non la metto mai in mezzo, non mi sembrerebbe nemmeno carino farlo. Anche nello scherzo ho i miei limiti. Tra questi gruppi e il femminicidio non c’è nessun legame, chi lo dice dice una stupidaggine, questi gruppi sono pieni di donne che commentano, questa è satira, goliardia, non c’è nient’altro. Tutto il resto sono stupidaggini. Ho capito che a Selvaggia Lucarelli piace parlare male delle altre persone, io non la conosco e non voglio nemmeno perdere tempo a capire cosa fa nella sua vita. Nemmeno la leggo, preferisco leggere articoli di giornalisti più seri e più competenti”.

4 thoughts on “Raffaele Sollecito risponde a Selvaggia Lucarelli

  1. L’unica cosa che bisogna sapere su Selvaggia Lucarelli è che non è una giornalista, è una blogger fallita che per cercare di avere un nome se la prende con dei gruppi i quali cercano di rallegrare delle semplici persone con del black humor, se a lei da fastidio ciò può benissimo scorrere verso il basso con la rotella del mouse che esiste della gente a cui piace.

  2. io credo che su tragedie di una determinata portata non sia ammissibile ironizzare né per stupidità, né per goliardia.

    Vergognatevi e fatevi un esame di coscienza.

    E rispettate i parenti di coloro che sono stati barbaramente torturat*, trucidat*, violentat*, uccis*, strappat* ai loro figli mariti mogli genitori amici fratelli e sorelle.

    Vergognatevi.

    Marco Bellagamba

  3. Risposta esauriente.Ottime argomentazioni. Spero che la signora Lucarelli si dia pace finalmente

  4. “Nemmeno la leggo, preferisco leggere articoli di giornalisti più seri e più competenti”.
    Se non la legge come fa a farsi un’idea sia pure approssimativa della sua competenza? Siamo alle solite! LA SATIRA E LA GOLIARDIA visto che torna spesso il problema soprattutto per la prima devono avere dei limiti? Secondo me si. Per chi è di diverso avviso non succede niente, ma il rischio di cadere nel cattivo gusto è forte!

Lascia un commento