Lavoro e Formazione

Sovraindebitamento: la gestione della crisi dalla legge 3/2012

Sovraindebitamento: la gestione della crisi dalla legge 3/2012  La legge del 27 gennaio 2012, n. 3, come modificata dal d.l. 18 ottobre 2012, n. 179, ha il fine primario di concedere una nuova opportunità alle famiglie e alle piccole imprese che si trovano colpite da un indebitamento eccessivo rispetto alle loro capacità patrimoniali o reddituali.

Dall’entrata in vigore della legge, per quanto riguarda in particolar modo il c.d. piano del consumatore, non sempre l’applicazione pratica è stata uniforme nei vari tribunali italiani chiamati a decidere sull’omologazione.

Da qui la necessità di una effettiva sinergia tra avvocati, commercialisti e giudici affinché le procedure previste dalla Legge 3/2012 (il piano del consumatore, l’accordo di ristrutturazione dei debiti e la liquidazione del patrimonio) siano utilizzate per offrire un aiuto concreto a tutti i soggetti in possesso dei requisiti richiesti.

Tra i tribunali italiani che sin dagli inizi si è contraddistinto per l’implementazione della legge 3/2012 vi è senza dubbio quello di Catania.

Il caso in esame è una conferma dell’attenzione riservata alle potenzialità della legge e dimostra che al raggiungimento del risultato finale si perviene solo attraverso il costante aggiornamento professionale e alla dedizione dei vari operatori chiamati ad occuparsi di questa materia.

Proprio allo scopo di formare operatori sempre aggiornati e competenti, l’Università degli studi N. Cusano ha deciso di attivare il Master di I Livello dal titolo “La gestione della crisi da sovraindebitamento dalla legge 3/2012 alla prassi dei tribunali”.

Il percorso formativo (“La gestione della crisi da sovraindebitamento dalla legge 3/2012 alla prassi dei tribunali”) prevede l’erogazione della didattica previa modalità blended, cioè con l’utilizzo della connessione in rete per la fruizione dei materiali e lo sviluppo di attività formative basate su una tecnologia specifica, detta “piattaforma tecnologica”. Tutto ciò al fine di introdurre i partecipanti alla complessa disciplina normativa e regolamentare di tali aree dell’ordinamento giuridico.

Per conoscere nel dettaglio modalità di erogazione, requisiti di partecipazione e scadenze, prendi visione del bando cliccando qui. Per ulteriori informazioni scrivi a infomaster@unicusano.it

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *