Sport

Basketartisti Unicusano saluta Fabrizio Frizzi

Basketartisti Unicusano e Eurobasket in una partita dedicata al presentatore romano che per 15 anni ha fatto parte della squadra.

‘Ciao Fabri’ è il titolo del match dedicato a Fabrizio Frizzi fra Basketartisti Unicusano e il team Friends e si disputerà  il 27 Aprile  al palazzetto dello sport di Viale Tiziano. L’iniziativa, realizzata in collaborazione con Eurobasket e il patrocinio del Comune di Roma, avrà luogo dalle ore 20.00 in poi.

“Da 15 anni lui era il faro della nostra squadra, il Presidente, l’amico di tutti, l’uomo buono che sapeva far del bene. Il 27 aprile vorrei che tutta Roma e non solo venisse al palazzetto dello sport di Viale Tiziano per fargli ancora tanti applausi e sorridere con lui”.  Queste le parole di Simone Barazzotto, ideatore di Basketartisti e amico di Fabrizio.

La maglia di Fabrizio sarà ritirata con una cerimonia di apertura e appesa sui muri del palazzetto. Dal 26 marzo, infatti, è stato deciso che nessuno vestirà più la maglia numero 10,   spesso indossata da Fabrizio durante le partite.

Per oltre 15 anni Fabrizio è stato membro attivo del team di artisti, partecipando con  passione a tutte le iniziative della squadra.

A scendere in campo per Basketartisti Unicusano saranno Fabio Frizzi, fratello di Fabrizio, Massimo Giletti, Fabio Tamburini, Valeria Solarino, Simona Molinari,  Antonello Riva e molti altri. I grandi nomi del basket italiano, Alessandro Tonolli e Alex Righetti prenderanno parte alla partita.

Dall’altro lato, invece, per la squadra Friends ci saranno Claudio Fasulo, cugino di Fabrizio e vice direttore di Rai Uno, Flavio Insinna, Enzo De Caro,Marco Luci, Massimo Cotto e Federico Moccia. Presenti anche  il capitano dell’Eurobasket Roma Daniele Bonessio con Giulio Casale, Eugenio Fanti e il general manager ex Nazionale Davide Bonora. Anche Valentina Favorito, la ragazza a cui Fabrizio nel 2000 donò il midollo, assisterà al match commemorativo.

L’evento sarà supportato  dalla Fondazione Telethon, Nazionale Italiana Cantanti e AIRC, enti benefici a cui il presentatore era legato. Molti i partner dell’iniziativa fra cui Università Niccolò Cusano e Fratelli Beretta.

 

 

 

 

 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *