Politica

Alessandra Mussolini boccia la ‘manifestazione anti-inciucio’

Alessandra Mussolini a Radio Cusano Campus. Ecco cosa ha detto l’eurodeputata di Forza Italia in ECG, con Roberto Arduini e Andrea Di Ciancio. 

SULLA MANIFESTAZIONE ANTI-INCIUCIO PROMOSSA DA GIORGIA MELONI

“E’ una cretinata di proporzioni stellari. E’ una scusante non richiesta. Ma chi te l’ha chiesto? Lo ha detto anche Berlusconi, per noi è importante essere antagonisti e alternativi. Noi siamo per la legalità, gli altri, anche M5S, sono per i clandestini. Di che inciucio parli? Perché vuoi fare una manifestazione contro l’inciucio? Così crei il dubbio, l’incertezza. Quando Berlusconi e Salvini dicono che dopo non si faranno governi spuri a che serve fare una manifestazione contro l’inciucio? Falla sulla legalità, contro la criminalità, contro l’immigrazione, non sull’inciucio. Tanto è vero che non parteciperanno né Salvini né Berlusconi. Se la faranno da soli”.

SUI FATTI DI MACERATA

“Al di là di tutto, dato che siamo in campagna elettorale, si sta ammantando di fascismo e razzismo tutto ciò che non conviene alla sinistra. La popolazione vuole semplicemente la legalità. La maggior parte dei clandestini girano a commettere reati. Dirlo non vuol dire essere fascisti o xenofobi. E’ assurdo fare una manifestazione contro il razzismo perché se c’è in Europa un Paese che accoglie tutti è proprio l’Italia. Che dobbiamo fare di più? Ci dobbiamo fare massacrare?”

SUL PATENTINO ANTIFASCISTA

“A Firenze questi malati di mente hanno creato addirittura il patentino antifascista e antirazzista. Se tu non ti riconosci non puoi fare la manifestazione. Nella nostra Costituzione ci sono i valori dell’antifascismo, non servono altre sovrastrutture”.

Clicca qui per ascoltare l’audio integrale 

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *